A Ostia la festa regionale Anspi

Allo stadio Anco Marzio, lunedì 2 giugno, cinquanta squadre di calcio con un migliaio di tesserati del Lazio si ritroveranno per celebrare la 29ma Giornata regionale circoli e oratori di R. S.

Dopo l’esperienza di domenica 25 maggio, vigilia della festa di san Filippo Neri, che ha visto alcuni circoli-oratori Anspi (Associazione Nazionale San Paolo Italia) ritrovarsi nella rassegna «AnspinDanza», lunedì 2 giugno sarà una nuova occasione di festa per cinquanta squadre di calcio, provenienti da una quindicina di oratori di Roma e dei comitati zonali di Rieti, Frosinone e Civita Castellana. L’occasione è data dalla 29ma edizione della Giornata regionale dei circoli e oratori Anspi, associazione nata nel contesto del Concilio Vaticano II per promuovere gli oratori, fondata dal sacerdote bresciano monsignor Belloli e fortemente voluta dal cardinale Giovanni Battista Montini, divenuto papa Paolo VI.

«Da qui l’intuizione della scelta del nome, dedicandolo a san Paolo, “apostolo delle genti”», come sottolinea don Giuseppe Tarì, presidente zonale Anspi Roma. La festa regionale, che coinvolge le famiglie dei giovanissimi atleti, vede la partecipazione di circa un migliaio di tesserati: si va dai più piccoli della categoria Micro-scarabocchio (nati nel 2006, 2007, 2008), seguiti dai bambini delle categorie Mini-scarabocchio (nati nel 2005 e 2006) e Scarabocchio (nati nel 2003 e 2004), per passare ai ragazzi delle categorie Aspiranti (nati nel 2001 e 2002) e Preadolescenti (nati nel 1999 e 2000), e arrivare alla categoria Adolescenti (nati nel 1997 e 1998).

«La festa regionale – spiega ancora don Tarì – è nata come evento finale tra le squadre che ogni anno partecipano ai campionati che si svolgono nei vari zonali da novembre a maggio, per qualificarsi alle gare nazionali in programma da anni a Bellaria-Igea Marina, ai primi di settembre durante la Festa d’estate dell’associazione “Gioca con il sorriso”».

Nel corso del tempo il ritrovo annuale dell’Anspi-Lazio è divenuto anche occasione per tornei memorial a cui partecipano le squadre non qualificate alla fase regionale: «Il Memorial Fra Giuseppe – ricorda il presidente Anspi Roma – è dedicato al sacerdote della parrocchia Sacra Famiglia al Portuense, che prima di “lasciarci” per anni è stato nell’associazione grande animatore sportivo e responsabile del comitato zonale di Roma. Il Memorial Fabiola Bellano – continua – è invece a ricordo della storica segretaria di via dell’Amba Aradam 22, sede rappresentativa dell’Anspi Nazionale e del comitato diocesano-zonale, che ci ha “lasciato” due anni fa, dopo una grave malattia».

30 maggio 2014

Potrebbe piacerti anche