Alemanno sindaco, Zingaretti alla Provincia

Il nuovo inquilino del Campidoglio eletto con il 53,66 % dei voti; quello di Palazzo Valentini ottiene il 51,5 % di Pietro Mariani

Gianni Alemanno è il nuovo sindaco di Roma. Il candidato del centrodestra è stato eletto al ballottaggio del 27 e 28 aprile con il 53,66 % dei voti, secondo i dati definitivi forniti dal Campidoglio. Francesco Rutelli, candidato del centrosinistra, ha ottenuto il 46,34 % dei voti. «Sarò il sindaco di tutti i romani. Il mio pensiero – ha detto Alemanno parlando nella sede del suo comitato elettorale – va anche a coloro che non mi hanno votato, una scelta che rispetto. Garantisco che sarò anche il loro sindaco, senza posizioni pregiudiziali».

Nicola Zingaretti, candidato del centrosinistra, ha invece vinto la sfida per la presidenza della Provincia di Roma. Al ballottaggio ha ottenuto il 51,5% dei voti contro il 48,5% di Alfredo Antoniozzi, candidato del centrodestra. «Lo dico subito – ha affermato Zingaretti – sarò il presidente di tutti, anche di quelli che non mi hanno votato. Le istituzioni non sono di parte, la mia porta sarà sempre aperta a tutti».

Festa in piazza del Campidoglio, nel pomeriggio di lunedì, da parte dei sostenitori del nuovo sindaco, che è stato ricevuto dal Commissario straordinario, Morcone. Alemanno ha inviato un telegramma a Papa Benedetto XVI: «Nel momento in cui vengo eletto Sindaco di Roma dal suffragio degli elettori rivolgo il mio deferente saluto a Lei, Santità, vescovo di questa città, assicurando piena collaborazione con la comunità cattolica per il bene di tutti i cittadini romani».

Il suo primo gesto da sindaco, ha detto Gianni Alemanno, nella sua prima conferenza stampa in Campidoglio, sarà dedicato al vedovo di Giovanna Reggiani, la donna aggredita e uccisa a Roma nell’autunno dello scorso anno da un romeno, perché «sia chiaro che mai più potrà accadere una cosa del genere». Alemanno ha ribadito che intende «chiedere al prefetto la convocazione del comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza perché vengano assunti tutti i provvedimenti che saranno ritenuti necessari». Tra le novità in cantiere, sarà il presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, a guidare la commissione speciale per Roma, annunciata dal neosindaco Gianni Alemanno: è stato lo stesso primo cittadino a dirlo, arrivando a Montecitorio per la prima seduta della Camera.

La vittoria di Gianni Alemanno al Comune di Roma si è riflessa anche nei nove municipi capitolini interessati domenica e lunedì al ballottaggio. Il centrosinistra, infatti, che partiva da posizioni di vantaggio in tutti, tranne che nel XX (Cassia, Camilluccia, Prima Porta, Tomba di Nerone) ha perso in otto, conservando solo il VII (Centocelle, Quarticciolo, Tor Sapienza). Affermazioni del Pdl quindi nei Municipi II, IV, VIII, XII, XIII, XVIII, XIX e XX. Nella precedente amministrazione solo il XX era gestito dal centrodestra, mentre gli altri 18 erano tutti gestiti dal centrosinistra. Ora undici municipi saranno amministrati dal centrosinistra, otto dal centrodestra.

29 aprile 2008

Potrebbe piacerti anche