Anelli è il nuovo rettore della Cattolica

Il docente ordinario di Diritto privato della facoltà di Giurisprudenza, già pro rettore vicario dal 2010, succede a Lorenzo Ornaghi, in carica dal 2002. È l’ottavo nella storia dell’ateneo di F. Cif.

È Franco Anelli il nuovo rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Lo ha nominato all’unanimità alla guida dell’ateneo per il prossimo quadriennio ieri, 12 dicembre, il Consiglio d’amministrazione riunitosi nella sede di Milano. Ordinario di diritto privato alla Facoltà di giurisprudenza, 49 anni, già prorettore vicario dell’Università Cattolica dal 2010, Anelli è l’ottavo magnifico rettore nella storia dell’Ateneo e subentra a Lorenzo Ornaghi, che ha ricoperto la carica dal 2002 fino alle dimissioni, firmate nel settembre 2011, quando è stato chiamato dal presidente del Consiglio Mario Monti a guidare il dicastero dei Beni culturali e artistici. Dalla fondazione a oggi, hanno ricoperto l’incarico padre Agostino Gemelli (1921-1959), Francesco Vito (1959-1965), Ezio Franceschini (1965-1968), Giuseppe Lazzati (1968-1983), Adriano Bausola (1983-1998), Sergio Zaninelli (1998-2002), Lorenzo Ornaghi (2002 -2012).

Garantire all’Ateneo un futuro all’altezza della sua storia. Questo il primo impegno garantito dal nuovo rettore, che ha dichiarato il suo intento di «proseguire un’opera già avviata, tenendo conto delle rilevanti trasformazioni in atto nel nostro Paese». In questa prospettiva, ha continuato, «da un lato occorre consolidare e sviluppare il metodo di lavoro che, secondo una precisa idea di universalità del sapere e di centralità della persona, ha fatto della nostra università il più grande ateneo cattolico d’Europa e una realtà ricca e articolata nell’offerta formativa e negli ambiti di ricerca; dall’altro lato – ha proseguito Anelli -, investendo sul binomio tradizione-innovazione, è necessario esplorare nuovi percorsi per implementare e qualificare ulteriormente l’interlocuzione e l’interazione con la società, le istituzioni e i network scientifici nazionali e internazionali. La Cattolica continuerà, come ha sempre fatto, a contribuire concretamente al bene comune”.

Ordinario di Diritto privato dal 1993, dopo il dottorato di ricerca in Diritto commerciale è divenuto professore associato di Istituzioni di diritto privato alla facoltà di Economia e Commercio della Cattolica. Dal 1996 professore straordinario di Diritto di famiglia alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Parma, nel 1997 si è trasferito, come professore straordinario di Istituzioni di diritto privato, alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica. In ambito scientifico, si è occupato principalmente di diritto delle obbligazioni e dei contratti e di diritto patrimoniale della famiglia. Cura inoltre l’aggiornamento del Manuale di diritto privato “Torrente-Schlesinger”, edito da Giuffré.

13 dicembre 2012

Potrebbe piacerti anche