Concerti di classica a San Francesco d’Assisi

Il parroco musicista don Paolo Bertollo auspica la creazione di «un polmone di musica sacra». Intanto, nei locali parrocchiali, lezioni di violino e pianoforte di Andrea Mazzuca

Una formazione d’archi d’eccellenza per un appuntamento da non perdere. “Serenate di Maggio” sarà, infatti, un concerto intenso ed originale, che venerdì 20 presso la parrocchia di San Francesco d’Assisi, in piazza Monte Gaudio 8, avvolgerà gli spettatori dalle ore 21 con le note di Elgar, Mozart e Tchikovsky. L’evento avrà luogo in una struttura polivalente della parrocchia, uno spazio dotato di moderne tecnologie e di una acustica in grado d’accogliere concerti e conferenze.

E c’è una particolarità: dell’orchestra, formata da 16 elementi, farà anche parte don Paolo Bertollo, il parroco, che assieme ad altri sei elementi comporrà la formazione dei violini. «Quello di venerdì sarà il quarto concerto che la mia parrocchia ospiterà e il terzo a cui parteciperò direttamente – spiega don Paolo -: è tutto nato per gioco quattro anni fa con alcuni miei amici, musicisti dell’accademia di Santa Cecilia e dell’orchestra della Rai. Iniziammo con dei brani di Mozart e rimasero entusiasti delle mie esecuzioni. Vorrei tanto creare un polmone di musica sacra: sono molti i ragazzi che partecipano alle lezioni di pianoforte e violino nei locali della parrocchia; sarebbe bello avvicinare i giovani alla musica sinfonica».

Diretto dal maestro Paolo Ponziano Ciardi, con l’esecuzione di professionisti provenienti da esperienze maturate presso le diverse istituzioni musicali italiane, il concerto “Serenate di Maggio” sarà anche un’occasione per viaggiare sulle note della solidarietà: chi vorrà, infatti, potrà offrire un contributo in favore delle popolazioni colpite dal recente terremoto in Giappone.

18 maggio 2011

Potrebbe piacerti anche