Copercom, una campagna su “La vita buona”

Il Coordinamento invita i giovani a mettersi in gioco in un grande racconto collettivo, attraverso filmati di 1 minuto da inserire sul sito e far circolare sui social network. Testimonial: il poeta Davide Rondoni da Agenzia Sir

Il sito del Copercom

Un filmato di un minuto al massimo, da inserire sul sito come sul canale YouTube, e da far circolare liberamente sui social network. È la campagna sociale “La vita è buona”, promossa dal Copercom e da oggi disponibile sulla home page del sito dell’associazione e sul canale YouTube del Coordinamento. Protagonisti della campagna, i giovani, che sulla rete potranno contare su un “testimonial” come il poeta Davide Rondoni, al quale il Copercom ha chiesto di raccontare cos’è per lui “la vita buona” e d’invitare le ragazze e i ragazzi di oggi a mettersi in gioco, partecipando a questo grande racconto.

Il video sarà presto raggiungibile anche attraverso i siti delle 29 associazioni aderenti al Coordinamento: saranno loro a invitare soprattutto le proprie organizzazioni giovanili a partecipare a questa piccola impresa di comunicazione. «Il Paese ha tanto bisogno di vita buona – ha commentato il presidente del Copercom, Domenico Delle Foglie – e perciò speriamo che questa nostra iniziativa incontri il gradimento e la partecipazione di tanti giovani», perché «dar voce ai giovani, oggi significa dare voce a chi voce non ha». Il Copercom, dunque, invita i giovani a filmare, con i loro mezzi, come i videofonini e le webcam, le proprie dichiarazioni (“per me la vita buona è…”). Per l’invio dei filmati, è disponibile un nuovo indirizzo dedicato: lavitabuona@copercom.it.

5 ottobre 2012

Potrebbe piacerti anche