Il Festival Nazionale di Teatro Ragazzi

Fino al 29 giugno alla Casa dei Teatri di Villa Doria Pamphili la rassegna di spettacoli promossa dal Teatro Verde di Toni Colotta

Capita di prendere lucciole per lanterne, di fraintendere, magari perché ingannati. Non può succedere al Festival Nazionale di Teatro Ragazzi, che anche quest’anno sfoggia il titolo «Lucciole e lanterne». Ci saranno insomma entrambe negli spettacoli che si tengono tutti alla Casa dei Teatri di Villa Pamphili. Ne parliamo a festival iniziato, venerdì scorso, ma fino al 29, sempre alle 21.30, c’è ancora un bel pacchetto di proposte tagliate per spettatori in verdissima età (è il Teatro Verde a promuovere la rassegna). Domenica sera un testo di Davide Rondoni, «Giotto, l’uomo che dipinge il cielo», messo in scena dal gruppo Elsinore di Milano. C’era lui, il grande pittore in persona a insegnare a dipingere con semplicità, a spettatori dai 6 anni in su. Seguiranno, ma per i più piccoli, oggi «Un sogno nel cassetto» di giullari e saltimbanchi; martedì «Il gatto con gli stivali» de I Guardiani dell’Oca che vengono da Chieti. Infine giovedì il Teatro Verde con un suo classico, «Il pifferaio di Hamelin», con attori e burattini. Nella stessa sera una festa per la consegna del Premio Gianni Rodari a quello fra gli spettacoli ospiti che una giuria di soli bambini giudicherà il migliore.

25 giugno 2006

Potrebbe piacerti anche