Ministro Severino: «Il Papa a Casal del Marmo, raggio di speranza»

La titolare del dicastero della Giustizia si è recata all’Istituto penale per minori dove Giovedì Santo Francesco celebrerà la Messa nella Cena del Signore, lavando i piedi a 12 dei ragazzi di Christian Giorgio

Nella mattinata di oggi, lunedì 25 marzo, il ministro della Giustizia Paola Severino si è recata all’Istituto penale per minori di Casal del Marmo. Una sorta di «pre-visita», ha detto il ministro, in vista dell’appuntamento con i giovani detenuti di giovedì prossimo, durante il quale il Papa celebrerà la Messa nella Cena del Signore. «Il Pontefice – ha dichiarato il ministro nel corso di un’intervista per “Ecclesia in Urbe”, il programma di attualità diocesana in onda sulla Radio Vaticana – nella messa del 19 marzo ha detto: “Anche quando ci sono le nubi più grigie il raggio della speranza vi deve raggiungere”. E io credo che nel carcere minorile quel raggio arriverà con questa straordinaria visita».

Oggi, ha proseguito il ministro, «sono qui anche per riprendere contatto con questi ragazzi che ho già incontrato in altre occasioni. Per tranquillizzarli e dire loro che si tratterà di una visita molto intima. I ragazzi sono in grande agitazione e sono qui per dire loro di stare tranquilli perché sarà una cerimonia con i ragazzi e per i ragazzi». Il ministro Paola Severino ha inoltre dichiarato di aver detto ai giovani detenuti: «Sarà come una visita che ricevete da parte di un padre o del vostro cappellano. Non ci saranno manifestazioni pubbliche, tutto sarà molto riservato».

«Per quello che mi riguarda – ha concluso il ministro – rappresenta la conclusione di un cammino che ho iniziato con la visita al carcere di Rebibbia di Benedetto XVI. Concludere questo mio mandato da ministro con questa visita di Papa Francesco credo che rappresenti una tappa fondamentale per questo mio percorso che è stato profondamente segnato dalla vicinanza al carcere».

25 marzo 2013

Potrebbe piacerti anche