Otto video per raccontare la “vita buona”

L’iniziativa del Copercom raccoglie testimonianze di giovani di ogni parte d’Italia dedicate alle “BEATI … tudini”: spaccati di realtà che incarnano una pagina di Vangelo. Non per apparire ma per condividere di R. S.

Il canale Youtube del Copercom

Al via da ieri, martedì 24 settembre, l’iniziativa multimediale “BEATI … tudini – la vita è buona!” del Copercom, nata per rispondere al desiderio “controcorrente” dei giovani di comunicare la vita buona del Vangelo. È la tappa conclusiva del cammino iniziato un anno fa (il 4 ottobre del 2012) con il lancio del video del poeta Davide Rondoni. Da allora il Coordinamento ha pubblicato nel Mediacenter del sito e su YouTube centinaia di testimonianze di giovani da ogni parte d’Italia e del mondo “sulla vita buona, il buono della loro vita”.

Otto video racconteranno le otto beatitudini evangeliche: sono, spiegano dal Copercom, «otto spaccati di realtà, otto testimonianze inedite di giovani che incarnano oggi, nella storia, questa pagina del Vangelo. Volti di chi mette la propria faccia non per apparire ma per condividere; voci di chi spesso non ha voce. Storie di Storia. Ragazzi e ragazze, dunque, non persone “navigate”, ma col desiderio di “navigare” in rete, per condividere la propria straordinaria esperienza di ordinaria vita buona». In un contesto storico e sociale in cui «il racconto della vita pubblica sembra essere esclusivamente un racconto del male di oggi, della “mala vita organizzata”, per usare un’espressione del presidente del Copercom, Domenico Delle Foglie, promotore dell’iniziativa, “BEATI … tudini” si propone di contribuire a costruire un pezzettino di “buona vita organizzata”. O almeno, di provare a raccontarla».

25 settembre 2013

Potrebbe piacerti anche