Trasporti a rischio lunedì 3 giugno

Un’agitazione di 24 ore ferma autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie urbane. A scioperare i dipendenti Atac e Roma Tpl, che gestisce le linee periferiche. Nuovo stop venerdì 7 di R. S.

Trasporti a rischio nella giornata di oggi, lunedì 3 giugno, dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio. Si fermano di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Il motivo: uno sciopero nazionale di 24 ore proclamato da Fast Confsal, per i dipendenti dell’Atac e del Consorzio Roma Tpl Scarl che gestisce le linee periferiche della Capitale. Non solo. L’agitazione si associa a quella che colpirà Cotral Spa e tutti i servizi automobilistici extra urbani. Bus e pullman fermi, dunque, nelle stesse fasce orarie. C’è da segnalare che in metropolitana scale mobili e ascensori, in caso di assenza del personale addetto per adesione allo sciopero, non saranno in funzione.

Garantito il rispetto delle fasce di garanzia, dall’inizio del servizio alle 8.30 e dalle 17 alle 20. I bus extraurbani, provenienti dai vari capolinea o stazioni terminali, una volta giunti a destinazione, qualora debbano effettuare altre corse nell’orario di sciopero, fanno sapere da Cotral, rientreranno fuori servizio nei depositi o rimesse d’appartenenza per riprendere eventualmente il lavoro all’inizio della fascia di garanzia dei servizi minimi. Allo sciopero proclamato da Fast Confsalt, poi, se ne aggiunge un secondo, sempre di 24 ore, proclamato da Filt-Cigl, Fit-Cisl e UilTrasporti per i dipendenti della Trotta Bus Services del Consorzio Roma Tpl che riguarda le linee 077,218,702,720,721,764,767 e 768. In agitazione anche i dipendenti della stessa Agenzia per la mobilità.

Questo lunedì nero è solo l’inizio di un mese di disagi, per i pendolari del trasporto urbano e non solo: venerdì 7 giugno si astengono dal lavoro, per tutto il giorno, gli aderenti a Ubs-Lavoro Privato mentre disagi nel settore ferroviario si annunciano per sabato 8 e domenica 9 giugno. Ancora, venerdì 14, disagi per quanti si spostano in aereo. La Fiom ha inoltre indetto uno sciopero generale di otto ore per il settore auto, moto e componentistica per venerdì 28 giugno. Prevista anche una manifestazione nazionale a Roma: le tute blu della Cgil chiedono al governo di convocare un tavolo di confronto come è stato fatto per la siderurgia.

3 giugno 2013

Potrebbe piacerti anche