Al Gemelli il servizio d’emergenza all’Olimpico nelle partite della Roma

Dalla stagione calcistica in corso per ogni partita sono operative 10 infermerie. In più, sugli spalti, quattro squadre di pronto intervento e due mini ambulanze elettriche sul campo di R. S.

È stato affidato al Policlinico universitario Agostino Gemelli, da diversi anni è una delle strutture sanitarie di riferimento per i calciatori della Roma, il servizio sanitario d’emergenza in occasione delle partite dei giallorossi che si giocano in caso, allo Stadio Olimpico. L’obiettivo, spiegano dall’ospedale, è quello di garantire la massima sicurezza non solo ai calciatori ma anche agli spettatori, «prima, durante e al termine degli incontri».

Per ogni partita infatti a partire dalla stagione calcistica in corso sono operative dieci infermerie. Ognuna dispone di un medico esperto in rianimazione cardiorespiratoria e uso dei defibrillatori elettrici semiautomatici, un infermiere, un soccorritore e un Centro mobile di rianimazione per l’eventuale trasporto di pazienti presso il Pronto soccorso del Gemelli, a breve distanza dallo stadio.

Ancora, sugli spalti saranno presenti quattro squadre di pronto intervento composte da un anestesista-rianimatore, un infermiere e un soccorritore, che dispongono di defibrillatori elettrici e farmaci per il primo soccorso. Sul campo sono presenti due mini ambulanze elettriche di soccorso con anestesista-rianimatore e un Centro mobile di rianimazione. «Una vera e propria squadra – commentano dal Gemelli – per rendere più sicure giornate all’insegna del divertimento e della sana competizione sportiva».

2 ottobre 2013

Potrebbe piacerti anche