Al via un ciclo di seminari sulla legge 194

L’iniziativa promossa dall’associazione “Avvocatura in missione” prevede 4 incontri, dal 16 giugno al 17 luglio, presso il Seminario Maggiore. Aperte le iscrizioni sul sito dell’associazione di Nicolò Maria Iannello

«Un cammino di riflessione iniziato l’anno scorso che merita ancora di essere percorso per approfondire i punti di inapplicabilità della legge sull’aborto». Con queste parole l’avvocato Anna Egidia Catenaro, presidente e fondatrice di «Avvocatura in missione», associazione privata di fedeli, in prevalenza avvocati e magistrati, descrive il ciclo di convegni «Legge 22 maggio 1978 n. 194. Prospettive giuridiche e psicologiche», che inizia mercoledì 16 giugno. Una serie di appuntamenti che l’associazione promuove con il fine di «di creare una campagna di informazione e formazione per capire com’è fatta questa legge e come viene “disapplicata”».

Secondo Catenaro, infatti, c’è ancora tanta disinformazione attorno alla legge 194. «Per esempio – spiega – nei consultori non c’è tutela nei confronti delle donne che vogliono abortire perché non vengono loro spiegate le conseguenze psicologiche e spirituali dell’interruzione di gravidanza». Anche tra i preti, precisa, «c’è ancora poca consapevolezza su come gestire questa situazione».

Quattro i seminari in programma, ogni mercoledì dal 16 giugno al 7 luglio, dalle 14 alle 17, presso il Seminario Romano Maggiore. Nel primo appuntamento, apre i lavori l’avvocato Antonio Conte, presidente del Consiglio ordine forense di Roma, mentre al tavolo della conferenza si alternano monsignor Elio Sgreccia, presidente della fondazione «Ut vitam habeant», e il magistrato Giacomo Rocchi. Mercoledì 23, invece, la parola passa ad Alighiero Erba, ordinario di statistica economica della Sapienza, e Raffaele Cavaliere, psicoterapeuta. A concludere la sessione è la presidente dell’associazione, l’avvocato Anna Egidia Catenaro. Si continua il 30, con l’intervento di Serena Taccari, presidente dell’associazione «Il dono», che si occupa delle tematiche legate al post aborto, e di Virginia Valli, avvocato e consulente pro – life. All’incontro conclusivo, infine, si alternano come relatori Emanuela Giacobbe, docente di diritto privato alla Lumsa, la bioeticista Olimpia Tarzia, vice presidente dei consultori cristiani, e Cinzia Baccaglini, psicologa.

L’evento è accreditato dal Consiglio degli Avvocati di Roma e attribuisce ai partecipanti 12 crediti formativi. Per partecipare è necessario iscriversi scaricando il modulo dal sito http://www.avvocaturainmissione.it/.

7 giugno 2010

Potrebbe piacerti anche