Cardinale O’Brien: «Chiedo scusa a chi ho offeso»

In un comunicato della Chiesa scozzese, l’ex arcivescovo di Saint Andrews e Edimburgo ammette le sue responsabilità. Dimessosi il 25 febbraio scorso, non parteciperà all’imminente conclave da Agenzia Sir

«Desidero cogliere questa opportunità per ammettere che ci sono stati momenti nei quali la mia condotta sessuale è caduta sotto gli standard delle aspettative che vi erano nei miei confronti come sacerdote, arcivescovo e cardinale». In uno stringato comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Chiesa cattolica scozzese, il cardinale Keith O’Brien, ex arcivescovo di Saint Andrews e Edimburgo, ha ammesso le sue responsabilità chiedendo «scusa» e di «essere perdonato» da coloro che ha offeso.

Le dimissioni del cardinale, che non parteciperà al conclave, sono state accettate da Benedetto XVI il 25 febbraio. Il cardinale O’Brien ha spiegato: «Negli ultimi giorni alcune accuse che sono state fatte contro di me sono diventate pubbliche e all’inizio la loro natura anonima e non specifica mi ha portato a contestarle». «Chiedo scusa e perdono a coloro che ho offeso – ha aggiunto -. Chiedo anche scusa alla Chiesa cattolica e agli scozzesi. Trascorrerò il resto della mia vita in pensione e non avrò nessun altro ruolo nella vita pubblica della Chiesa cattolica in Scozia».

4 marzo 2013

Potrebbe piacerti anche