Corso per animatori della comunicazione

La prima iniziativa del genere in diocesi organizzata da due uffici del Vicariato con Avvenire, Azione Cattolica, Ucsi Lazio di Graziella Melina

Valorizzare la figura dell’animatore della cultura e della comunicazione nelle parrocchie. A partire dalla formazione. Nasce da qui l’idea dell’Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali che, insieme a Servizio diocesano per la pastorale giovanile, Avvenire-Progetto Portaparola, Azione cattolica di Roma e Unione stampa cattolica italiana del Lazio, ha deciso di organizzare il primo corso per gli operatori pastorali impegnati nel settore della comunicazione e della cultura nelle parrocchie romane e in altre realtà ecclesiali.

«La diocesi – spiega Angelo Zema, incaricato dell’Ufficio comunicazioni sociali – sta sviluppando un’attenzione crescente alla formazione degli operatori pastorali. Qui ci rivolgeremo in particolare agli animatori della comunicazione e della cultura, figura delineata nel 2004 dal Direttorio della Chiesa italiana “Comunicazione e Missione”, ma anche a tutti gli operatori pastorali impegnati nel settore culturale». Da quella data è cresciuto l’interesse per la comunicazione, con una vivacità di iniziative che va dagli incontri culturali ai cineforum, dai giornali ai siti internet parrocchiali, alla promozione di Avvenire e dei mezzi di informazione diocesani, Roma Sette e Romasette.it. «Questa figura merita di essere valorizzata – continua Zema – perché il tema della comunicazione deve essere messo al centro della pastorale ordinaria, anche nella nostra diocesi. Del resto, stiamo verificando una sensibilità che sta crescendo da parte dei sacerdoti. Ma è giusto che i laici facciano la loro parte in questo ruolo che li deve vedere protagonisti».

Il corso, che partirà il 10 febbraio 2010 e si articolerà in sei incontri al Seminario Maggiore (ore 20.30), è un’iniziativa “Diocesi in rete”. «Da qualche anno, sotto questo “marchio” – prosegue Zema – organizziamo momenti di formazione e confronto per gli animatori della comunicazione e della cultura. In occasione della giornata diocesana di Avvenire, l’anno scorso a novembre, abbiamo celebrato i 40 anni del quotidiano con una mostra e una tavola rotonda cui parteciparono Dino Boffo, per tanti anni direttore di Avvenire, e il sociologo Gianpiero Gamaleri».

A introdurre il corso, aperto a tutti e gratuito, e con tre «laboratori», saranno monsignor Andrea Lonardo, direttore dell’Ufficio catechistico diocesano, e la giornalista Paola Springhetti, del direttivo nazionale dell’Unione stampa cattolica italiana. Termine per le iscrizioni il 5 febbraio (tel./fax 06.6790295, 339.5391092, corsoucs@romasette.it).

22 dicembre 2009

Potrebbe piacerti anche