La lettera del Papa al Rabbino Capo di Roma

Tra i primissimi atti del pontificato di Francesco, l’invito a Riccardo Di Segni a partecipare alla Messa di inaugurazione, martedì 19 marzo: «Spero di contribuire al progresso delle relazioni tra ebrei e cattolici» di R. S.

Il sito della comunità ebraica di Roma

Una lettera personale al Rabbino Capo di Roma, Riccardo di Segni, per invitarlo a partecipare alla messa di inaugurazione del suo Pontificato che si terrà martedì 19 marzo. Il testo della lettera – uno dei primissimi atti di questo Pontificato – appare sul sito della comunità ebraica di Roma.

Il Papa scrive: «Nel giorno della mia elezione a vescovo di Roma e pastore della Chiesa cattolica, le invio il mio cordiale saluto». Ed aggiunge: «Spero vivamente di poter contribuire al progresso che le relazioni tra ebrei e cattolici hanno conosciuto a partire dal Concilio Vaticano II, in uno spirito di rinnovata collaborazione e al servizio di un mondo che possa essere sempre più in armonia con la volontà del creatore».

15 marzo 2013

Potrebbe piacerti anche