Nubifragio e allagamenti nella Capitale

Disagi in tutta la zona nord e traffico rallentato in tutta la città. Riaperta la fermata Flaminio della metro A. Acqua al ginocchio a Casalpalocco e Ostia. Alle spalle del Colosseo, acqua alta 20 centimetri di R. S.

Piove ancora sulla Capitale. Dopo una notte di pioggia ininterrotta Roma si è svegliata sotto un manto d’acqua che ha messo in crisi anzitutto la zona nord, allagata in diverse parti. Al Labaro un torrente è esondato e la zona è stata chiusa per la messa in sicurezza; alcuni abitanti sono stati costretti a salire sui tetti delle loro case. Disagi pesanti in via Misurina e viale Cortina d’Ampezzo. Difficoltà di circolazione, traffico rallentato causa allagamento in via di Boccea e via di Casal del Marmo in entrambe le direzioni. Chiuse per interventi dei vigili del fuoco via della Giustiniana e via di Due Ponti. Verso la chiusura le strada tra via del Frassineto e via Flaminia. Diverse scuole hanno scelto di restare chiuse e il traffico è intenso in tutta la città.

Intanto la pioggia non smette, e anche sul Grande raccordo anulare, tra gli svincoli di Casal del Marmo e via Cassia, si è verificata una frana di materiale fangoso, finita sulla carreggiata interna. Frane di materiale fangoso si registrano anche alla Muratella e in via Prato della Corte. Un metro e mezzo di acqua in alcuni tratti dell’Aurelia. Ancora, l’Anas comunica che è chiuso lo svincolo 30 «allacciamento autostradale per l’aeroporto di Fiumicino» (km 60,600), in carreggiata interna.

Chiuse le stazioni Lepanto, Ottaviano e Flaminio (riaperta intorno alle 11.30) della metro A, come le stazioni La Celsa e Acqua Acetosa (riaperta anche questa in tarda mattinata) sulla ferrovia Roma-Viterbo. L’acqua è al ginocchio anche sulle strade di Casalpalocco e Ostia. Strade allagate anche a Fregene, Fiumicino e Acilia. Il traffico è difficile tanto sulle strade consolari che sulle vie secondarie. Alto l’allarme per il pericolo esondazioni: alla Giustiniana il Tevere ha raggiunto il livello di guardia, mentre a Ripetta è a 9,60 metri: la Protezione Civile è in stato d’allerta, ma la piena ordinaria (10,70 m, attesa per mezzogiorno), dichiarano, è «sotto controllo». Chiusa la diramazione autostradale di Roma Nord in direzione del Gra.

Numerosi gli interventi già effettuati dai vigili del fuoco. A Fidene, in via del Monte di Casa, una persona è rimasta bloccata in auto con un metro e mezzo d’acqua ed è stata salvata da alcuni agenti di polizia. Soccorsi anche nel quartiere San Paolo, in via Colle Salvetti, dove è stata tratta in salvo una donna che si trovava bloccata in una casa al piano terra con i propri bambini, così come a Ostia, in via Ferrero, dove è stata soccorsa un’altra mamma bloccata nel suo appartamento al piano terra con due bimbi.

In diverse zone della città l’acqua che ristagna nei tombini causa piccoli laghi. Il traffico è rallentato al momento, a motivo degli allagamenti, in piazzale della Radio, direzione via Portuense, e in tutta l’area circostante. Strade difficilmente percorribili anche tra viale di Porta Ardeatina e via Colombo, tra via di Malafede e Ostia, in via Ugo della Seta, tra viale Vittorio Veneto e via Trionfale . Ma anche il centro storico è sott’acqua: allagate via dei Cerchi, via Marmorata, via Cavour e via dei Fori Imperiali. Acqua alta 20 centimetri alle spalle del Colosseo. Acqua alta anche a piazzale Flaminio e sul lungotevere Aventino. Disattivata la Ztl del Centro storico, per favorire il deflusso del traffico, mentre in Campidoglio è riunita l’unità di crisi convocata nelle prime ore del mattino dal sindaco Ignazio Marino.

Deviazioni e problemi per alcune linee dei bus: la linea 146 non è attiva tra Don Gnocchi e Casaletto e per la chiusura di via della Giustiniana; la 033 è sospesa. «Dalle prime ore della mattinata – informano dall’unità di crisi – sono in servizio il 93% dei bus programmati. Si sono resi necessari bus sostitutivi tra Flaminio e Lepanto, a causa della chiusura delle fermate metro Ottaviano, Flaminio e Lepanto. In strada già 30 navette. Ripristinata la circolazione del tram 8. Inoltre, la linea
Ferroviaria Ciampino – Frascati è interrotta ma sono già attivi bus
sostitutivi delle Ferrovie regionali. La tratta ferroviaria Roma – Fiumicino invece è stata già riattivata».

31 gennaio 2014

Potrebbe piacerti anche