Obama, 50 minuti con Papa Francesco

Il presidente degli Stati Uniti ha incontrato il Pontefice in Vaticano e ha apprezzato il suo impegno «per la giustizia sociale e il messaggio di amore e compassione per i più poveri e vulnerabili» di R. S.

È durato oltre tre quarti d’ora l’incontro tra il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama e Papa Francesco. Obama è giunto in Vaticano alle 10.28 di giovedì 27. È stato accolto dal prefetto della Casa Pontificia monsignor Georg Gaenswein, accompagnato dal segretario di Stato, John Kerry. Dopo il colloquio si è svolta la presentazione delle delegazioni e lo scambio dei doni. Si è trattato del primo incontro tra Papa Francesco e Obama, che era già stato ricevuto da Benedetto XVI in Vaticano nel luglio del 2009. In un’intervista di Obama a un quotidiano nazionale, il presidente ha espresso grande ammirazione per Papa Francesco dicendo che «lui non si limita a proclamare il Vangelo, lo vive» e sottolineando che «quando il Papa parla le sue parole hanno un peso enorme».

Si è quindi detto ammirato per il suo impegno «per la giustizia sociale e il messaggio di amore e compassione specialmente per i più poveri e vulnerabili». Obama ha anche dichiarato che Papa Francesco ha «ispirato tanta gente nel mondo e anche me». Ha poi ammesso che «questo non significa che siamo d’accordo su tutte le questioni», ma ha ribadito e lodato il «coraggio» del Papa che «parla senza peli sulla lingua delle sfide sociali».

Dopo l’incontro con Papa Francesco alla seconda loggia del palazzo apostolico, il presidente americano è sceso alla prima loggia per un incontro con il segretario di stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin. Nel pomeriggio sono previsti gli incontri con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il presidente del Consiglio Matteo Renzi

27 marzo 2014

Potrebbe piacerti anche