Radio Vaticana digitalizza “La voce dei Papi”

Annunciata dal direttore generale padre Lombardi la completa trasposizione su supporto digitale di circa 8mila nastri con le attività dei pontefici, dal fondatore dell’emittente Pio XI fino a Francesco di R. S.

“La voce dei Papi”, da Pio XI che fondò Radio Vaticana nel 1931, a Papa Francesco: l’archivio sonoro pontificio, completamente digitalizzato dall’emittente, sarà presentato ufficialmente il prossimo 1° Aprile, alle 11.30 nella Sala Marconi. Ad annunciarlo, il direttore della Sala stampa della Santa Sede padre Federico Lombardi, che della Radio è direttore generale. «La direzione tecnica della Radio Vaticana – afferma il religioso – ha ultimato la digitalizzazione dell’archivio sonoro pontificio che riproduce il contenuto degli 8mila nastri e supporti originali delle attività dei Papi, da Pio XI fino a Francesco, passando per Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II che saranno presto canonizzati».

La digitalizzazione dell’archivio consentirà la conservazione del materiale sonoro, la cui integrità potrebbe essere messa a rischio dall’usura dei supporti di archiviazione e, al contempo, permetterà di archiviare le informazioni audio e di testo in maniera molto più efficiente e razionale. Il nuovo supporto digitale garantirà, inoltre, una più agevole fruizione dei contenuti da parte degli operatori dell’informazione e degli studiosi.

Ne parleranno, in sede di presentazione, il cardinale Giovan Battista Re, stretto collaboratore di Giovanni Paolo II, il vaticanista Gian Franco Svidercoschi e l’aiutante di camera di Papa Giovanni XXIII, Guido Gusso.

26 marzo 2014

Potrebbe piacerti anche