Torna la Tribù dei Lettori. E inaugura la Biennale dei Ragazzi

Dal 29 al 31 maggio tende indiane piene di libri occuperanno la Capitale. In programma oltre 70 incontri con gli autori, spettacoli, laboratori e mostre dedicati ai più piccoli. Poi spazio a teatro e cinema di R. S.

Al via con una grande festa dedicata alla lettura la Biennale dei ragazzi, un progetto nato dall’incontro fra Regione Lazio, Roma Capitale e la Camera di Commercio di Roma, con l’obiettivo di promuovere le proposte più significative e innovative del panorama cinematografico, editoriale e teatrale, mettendole una in contatto con l’altra. In concreto, sono tre le linee di ricerca ideate dall’associazione culturale Play Town Roma per dare vita a programmi e attività straordinarie con i ragazzi delle scuole. Ogni due anni poi un grande appuntamento raccoglierà il lavoro e le creazioni realizzate in questo percorso didattico.

La prima tappa dunque è proprio la festa dedicata alla lettura che concluderà il Maggio dei Librai. Tende indiane piene di volumi occuperanno la Capitale da giovedì 29 a sabato 31 maggio: è la “Tribù dei Lettori – Festa della lettura con i ragazzi”, che in questa quinta edizione accoglierà nei tepee 40 tra editori italiani e stranieri e più di 800 titoli da leggere e sfogliare durante tutto il periodo della manifestazione. Piazze, strade, giardini e librerie accoglieranno oltre 70 tra reading, incontri con gli autori, spettacoli, laboratori, mostre e appuntamenti dedicati ai bambini, ma anche a genitori, insegnanti e bibliotecari. Ospiti della Tribù: Marie-Aude Murail; Jutta Richter, Paul Dowswell, Marco Giusti, Francesca Zoboli, Guillaume Duprat. Per gli incontri con gli illustratori invece sono attesi Guido Scarabottolo, Øyvind Torseter, il collettivo Milimbo, Mayumi Otero Raphael Urwiller (I Cinori), mentre saranno tre le mostre in programma che accompagneranno la presenza a Roma di Gek Tessaro, Satoe Tone e Susanna Mattiangeli.

Per l’occasione, anche il sistema delle Biblioteche di Roma presenterà un nuovo progetto: l’Ape-Lettura, un’Ape Piaggio 50 allestita come un Libromobile che, sempre dal 29 al 31 maggio, sosterà davanti la Casina di Raffaello per proporre a bambini ed adulti libri e letture ad alta voce e all’aria aperta. Ancora, verranno proposti a Villa Borghese i Pic nic letterari, con un “menù” giornaliero di 4 proposte per una lettura libera e gratuita (fino a esaurimento posti), da gustare nel parco, insieme a una piccola merenda bio, offerta nel cestino da pic nic con i libri e una comoda coperta. Dalla Tribù dei Lettori nascono poi le Scelte di Classe: un premio, un catalogo ragionato e un progetto di promozione della lettura dedicato alle scuole. A selezionare le opere più meritevoli della produzione editoriale del 2013 rivolta ai lettori dai 5 ai 13 anni, un comitato di esperti presieduto da Andrea Rauch. I libri selezionati sono stati letti nelle Biblioteche di Roma e nelle scuole, discussi in calesse in un ciclo di 48 incontri svolti, da febbraio a maggio, da Saba Farivar e Sara Primante insieme ai Piccoli Maestri che hanno accompagnato i lavori della giuria. Saranno quindi i 300 piccoli giurati, provenienti da 11 istituti di Roma e della Regione, a decretare, il 29 maggio alle 11 al Globe Theatre di Villa Borghese, il miglior libro dell’anno per ogni categoria.

Prevista, tra le altre cose, anche una mostra-evento per festeggiare il centenario dalla nascita di Toti Scialoja, pittore e poeta italiano, tra le figure più rappresentative dell’arte astratta italiana e della Scuola romana, oltre che apprezzato autore di racconti e libri per l’infanzia. In calendario un programma d’incontri, percorsi tematici e letture speciali dedicate al lavoro che l’artista ha dedicato ai bambini.

Secondo step del progetto della Biennale, il teatro, che farà il suo ingresso con un grande evento cittadino rivolto a bambini e giovani, per proseguire poi nelle scuole durante un anno intero, con programmi ed iniziative di formazione, confronto e dialogo tra chi fa teatro per l’infanzia e chi lo gestisce. L’inizio è fissato per il mese di dicembre. Il calendario di proposte si svolgerà principalmente negli spazi dell’Auditorium Parco della Musica e si collegherà alle attività che si svolgeranno nella città nel periodo delle festività natalizie.

Ultima linea di ricerca, per la Biennale dei Ragazzi, il cinema, con “Alice nella Città”, sezione autonoma e parallela del Festival Internazionale del Film di Roma, che avrà anche quest’anno una programmazione indipendente di grande cinema con tematiche rivolte al mondo dei giovani. Al centro dell’attenzione, il rapporto del grande schermo con la lettura dedicata ai ragazzi. Tra gli appuntamenti, due eventi speciali: la proiezione di “The young and prodigious spivet” di Jean-Pierre Jeunet, e l’incontro dedicato a “The great Gilly Hopkins” di Stephen Herek, con le prime sequenze in esclusiva.

28 maggio 2014

Potrebbe piacerti anche