63° “Zecchino d’Oro”, il casting riparte online

I piccoli cantanti del Lazio, tra i 3 e i 10 anni, potranno inviare i propri video tramite una piattaforma dedicata. La fase finale all’Antoniano di Bologna

L’anno scorso è stato Gabriele Tonti, 5 anni, di Sabaudia, a rappresentare il Lazio allo Zecchino d’Oro, con il brano “Non capisci un tubo”. Per l’edizione di quest’anno, la numero 63, la ricerca dei piccoli cantanti si svolge online: torna infatti lo Zecchino d’Oro Casting Tour, alla ricerca dei solisti che interpreteranno le canzoni della prossima edizione della trasmissione, ma in una modalità tutta nuova, dettata dall’emergenza sanitaria.

La procedura online per giocare in famiglia, da casa, con le canzoni dello Zecchino, rivolta a tutte le bambine e i bambini tra i 3 e i 10 anni, si sviluppa in tre fasi distinte. In un primo momento, spiegano gli organizzatori, «i bambini sono chiamati a inviare tramite la piattaforma online un video della durata di un minuto in cui eseguono una canzone del repertorio dello Zecchino d’Oro, da scegliere tra i brani della playlist intitolata “Zecchino d’Oro Casting Tour 2020”, sul canale YouTube ufficiale di Zecchino d’oro, accessibile anche dal sito alla sezione dedicata. Facoltativo l’invio di un ulteriore video di presentazione, sempre tramite il sistema online».

Le esibizioni raccolte verranno quindi esaminate dallo staff dell’Antoniano in modo da riascoltare, in una seconda fase, le bambine e i bambini selezionati. La terza fase infine avverrà presso l’Antoniano di Bologna – «da confermare in base alle disposizioni future legate all’emergenza» -, con l’obiettivo di individuare le voci più adatte a interpretare i 12 brani inediti in gara. Non si tratta, chiariscono dallo Zecchino d’Oro, di trovare vocalità straordinarie o piccoli talenti ma «la personalità, l’età e la voce che siano più corrispondenti alle canzoni dell’edizione in corso, ricordando con l’hastag #èlamusicachevince che la sfida non è tra le bambine e i bambini ma musicale». Rai Radio Kids, partner ufficiale di Zecchino d’Oro Casting Tour 2020, seguirà tutto il percorso che porterà alla selezione dei piccoli cantanti, con contenuti speciali e dedicati

Insieme allo Zecchino d’Oro, nell’emergenza sanitaria legata al Covid-19 va avanti anche la missione solidale dell’Antoniano che, nel pieno rispetto delle norme di contenimento, continua a portare avanti le proprie attività a Bologna nei confronti dei più fragili, fronteggiando anche un aumento di richieste di aiuto. Kit alimentari distribuiti nel chiostro agli ospiti della mensa francescana, assistenza telefonica per gli utenti del Centro d’ascolto, videochiamate per i piccoli pazienti del “Centro terapeutico Antoniano Insieme” e maggiore presenza sui canali digitali per offrire sostegno a chi ha bisogno di aiuto e per essere vicini alle persone. Restano attivi online i Laboratori Migranti e continuano anche il servizio di accoglienza abitativa e le attività del Centro di ascolto dell’Antoniano.

Per quanto riguarda il Lazio, dal 1959 a oggi sono in tutto sono 47 i bambini della regione che, dal 1959 a oggi, hanno preso parte alla storica trasmissione.

Per ulteriori informazioni: www.zecchinodoro.org.

23 gennaio 2020