8 milioni gli italiani in vacanza a settembre

L’analisi di Coldiretti/Ixè: il mare resta protagonista ma aumenta anche il turismo in montagna, nei parchi e nelle campagne. 900mila presenze in agriturismo

In occasione dell’ultimo weekend da bollino rosso dell’estate per il controesodo, da Coldiretti/Ixè è arrivata un’analisi relativa al turnover tra quanti partono per le ferie e chi, appunto, ritorna al lavoro: 8,1 milioni gli italiani che hanno scelto settembre per trascorrere almeno parte delle vacanze. L’obiettivo: relax, tranquillità, contatto con la natura ma anche risparmio, grazie ai prezzi più accessibili della “bassa stagione”.

Anche a settembre, il mare resta protagonista ma si registrano aumenti in percentuale nel turismo legato alla natura in montagna, nei parchi e nelle campagne. Molto gettonati gli agriturismi, spesso in zone isolate, in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e ampi spazi nel verde. Un’opportunità per assistere alle tradizionali attività autunnali come il rito della vendemmia o per partecipare a sagre e fiere dedicate a specialità enogastronomiche nelle campagne, che in molti casi sono tornate in presenza. Circa 900mila, nell’analisi di Coldiretti, le presenze stimante quest’anno in agriturismo, con un calo del 10% dovuto soprattutto, secondo Campagna amica, all’assenza di ospiti stranieri frenati dall’emergenza Covid. A far scegliere le strutture agrituristiche è certamente l’opportunità di conciliare la buona tavola con la possibilità di stare all’aria aperta avvalendosi anche delle comodità e dei servizi offerti, tra cui equitazione, tiro con l’arco, trekking ma anche attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, corsi di cucina o di orticoltura.

6 settembre 2021