A San Crisogono va in scena “La bottega dell’orefice”

Nella festa di san Giovanni Paolo II la basilica di piazza Sonnino, all’interno di “Today Family”, ospita lo spettacolo teatrale del giovane Wojtyla

Nella festa di san Giovanni Paolo II la basilica di piazza Sonnino, all’interno di “Today Family”, ospita lo spettacolo teatrale del giovane Wojtyla

Nel giorno in cui la Chiesa celebra la festa liturgica di san Giovanni Paolo II, giovedì 22 ottobre, la basilica di San Crisogono, in piazza Sonnino, ospita lo spettacolo teatrale “La bottega dell’orefice”, opera del giovane Karol Wojtyla, con adattamento e regia di Antonio Tarallo. Un percorso intenso e articolato nei sentimenti di una coppia che supera conflitti e crisi ripercorrendo i momenti del loro incontro e tornando alle ragioni che li hanno fatti innamorare.

Lo spettacolo, impreziosito dalle musiche dal vivo di Valerio Cosmai e dai costumi di Elisabetta Di Pisa, vede come protagonisti Alessandro Fiorenza, Chiara Graziano, Simonetta Bologna, Giulia Olivetti e Davide Capone. La fotografia è di Francesca Formisano, l’impianto scenico di Milos Ippoliti, le foto di scenza di Emiliana Santoro.

L’evento è organizzato con il patrocinio del Sinodo dei vescovi e dei dicasteri vaticani per la famiglia, la cultura e la promozione della nuova evangelizzazione. L’appuntamento, a ingresso libero fino a esaurimento posti, è per le 20.45. In programma due repliche, allo stesso orario sempre nella basilica di San Crisogono, il 23 e il 25 ottobre. Sabato 24 ottobre, alle 16, gli ospiti d’onore della replica saranno i poveri della parrocchia. «Sia il regista che gli attori hanno voluto fortemente questo momento – dice il parroco, padre Venanzio Di Matteo –. Alla fine della rappresentazione ci intratterremo con loro per una merenda».

Lo spettacolo teatrale si inserisce in una quattro giorni dal titolo “Today Family”, «che vuole essere una opportunità di evangelizzazione sui temi della famiglia e del matrimonio». Domani, 22 ottobre alle 17.30, sarà il vescovo ausiliare per il settore Centro, monsignor Matteo Zuppi, a presiedere la Messa durante la quale si farà Memoria di San Giovanni Paolo II. A seguire, alle 19, una tavola rotonda sul tema “Famiglia 2015, uno sguardo” con interventi della presidente Acli provinciali di Roma, Lidia Borzì; Lia Lanfronte, postulatrice della causa di beatificazione dei coniugi Gheddo e Filippo Savarese, portavoce di La Manif pour tous.

Durante l’ultima giornata, il 25 ottobre alle 17, «abbiamo deciso di mettere al centro – conclude il parroco – l’adorazione eucaristica che uniremo alla recita del Rosario per la famiglia. Dopo la Messa, alle 18 con i parroci di Trastevere, incontreremo monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio consiglio per la Famiglia, con il quale parleremo “a caldo” dei temi trattati nel Sinodo».

 

21 ottobre 2015