Ad agosto la “Quindicina dell’Assunta”

Torna l’appuntamento con la celebrazione bizantina, adattata alla liturgia romana, nella basilica di Santa Maria in via Lata. La veglia con il cardinale Rylko

“Piccola quaresima della Madre di Dio”. Così le Chiese orientali di rito bizantino, cattoliche e ortodosse, celebrano i 15 giorni che precedono la solennità dell’Assunzione, la festa mariana più importante per l’Oriente cristiano. Durante questo periodo i fedeli digiunano e cantano il “Paraclisis” (originariamente: “consolazione”), l’ufficio di supplice implorazione alla Vergine, con l’invocazione ricorrente: «Santa Madre di Dio, salvaci!».

Da oltre 40 anni la celebrazione bizantina, adattata al nostro stile liturgico, si tiene nella basilica di Santa Maria in Via Lata (via del Corso, 306). Oriente e Occidente uniti in senso ecumenico, mariologico, ma anche liturgico. Dal 1° al 14 di agosto, a partire dalle 21, si svolge la cerimonia bizantina con salmi, canti, letture e preghiere di ispirazione occidentale. La “Quindicina” si conclude quindi il 14 agosto, nella basilica di Santa Maria Maggiore, con la veglia dell’Assunta presieduta dal cardinale Stanislaw Rylko. Appuntamento per le ore 20.

29 luglio 2019