Coronavirus: arrivati in Italia 1,5 milioni di vaccini Pfizer

La strutture del commissario per l’emergenza Covid-19: iniziata la distribuzione alle Regione. Consegne in oltre 210 strutture. Ue: raggiunti i 100 milioni di vaccinazioni

La notizia è arrivata ieri, 14 aprile, direttamente dalla struttura del commissario per l’emergenza Covid-19, il generale Francesco Paolo Figliuolo: «È iniziata la distribuzione alle Regioni di circa 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer, arrivate in mattinata presso gli aeroporti di Bergamo, Bologna, Brescia, Roma Ciampino, Milano Malpensa, Pisa e Venezia». Le consegne, è precisato nella nota, «interesseranno più di 210 strutture sanitarie in tutta Italia e si concluderanno entro 24 ore».

Nella stessa giornata, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha reso noto che «la campagna di vaccinazione sta aumentando rapidamente in tutta Europa. Gli Stati membri hanno ricevuto ieri oltre 126 milioni di dosi di vaccini. E sono felice di poter dire che oggi abbiamo raggiunto i 100 milioni di vaccinazioni nell’Ue. Questa – ha commentato – è una pietra miliare di cui possiamo essere orgogliosi. Di questi 100 milioni di vaccinazioni, più di un quarto sono seconde dosi, il che significa che ora abbiamo più di 27 milioni di persone completamente vaccinate», a fronte però di una popolazione complessiva di oltre 400 milioni di individui. Proprio per questo, riconosce Von der Leyen, «la pandemia di Covid-19 rimane una grave minaccia per la salute e il sostentamento delle persone. Siamo in una corsa contro il tempo. Più velocemente raggiungiamo il nostro obiettivo di vaccinare il 70% degli adulti nell’Unione europea, maggiori sono le possibilità che abbiamo di contenere il virus».

Nelle parole della presidente dell’esecutivo comunitario, anche il riferimento al recente annuncio di Johnson & Johnson del giorno precedente: «Ci sono ancora molti fattori – ha detto – che possono interrompere il previsto programma di consegna delle dosi. È quindi importante agire rapidamente. Stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere per sostenere la diffusione della vaccinazione in Europa. Questo è il motivo per cui sono lieta di annunciare che abbiamo raggiunto un accordo con BioNTech-Pfizer per accelerare ancora una volta la consegna dei vaccini. 50 milioni di dosi aggiuntive di vaccini BioNTech-Pfizer verranno consegnate nel secondo trimestre di quest’anno, a partire da aprile – ha informato -. Tali 50 milioni di dosi erano inizialmente previste per la consegna nel quarto trimestre del 2021. Ora saranno disponibili nel secondo trimestre».

15 aprile 2021