Dal 24 maggio la Settimana europea dei giovani

In programma 330 eventi in 24 Paesi Ue. Il tema: “Il nostro futuro nelle nostre mani”. Il panel digitale su Erasmus+ e Corpo europeo di solidarietà

330 eventi in 24 Paesi, per un totale di quasi 40mila ragazzi coinvolti. Sono i numeri della Settimana europea della gioventù, dal 24 al 30 maggio, dedicata al tema “Il nostro futuro nelle nostre mani”. Circa 20 gli appuntamenti in programma in Italia ma altri ce ne saranno anche in Islanda e in Turchia, a Cadiz e a Belgrado. A organizzare gli appuntamenti, a livello nazionale e quest’anno on line, sono principalmente le Agenzie nazionali per Erasmus+ e il Corpo europeo di solidarietà e la rete Eurodesk. E proprio sul nuovo programma Erasmus+ e  su quello per il Corpo europeo di solidarietà verteranno tanti incontri e iniziative.

«Le Settimane europee della gioventù consentono di discutere argomenti rilevanti per i giovani, mostrare le opportunità dell’Ue nel campo della gioventù e celebrare storie di successo», affermano gli organizzatori. Si parlerà di «partecipazione attiva alla società, compresa la sua dimensione digitale; inclusione e diversità; cambiamento climatico, tutela ambientale e sostenibilità; salute e ripresa». Tra le iniziative in programma, “Chiedi al commissario”: i giovani sono stati invitati a inviare al commissario Mariya Gabriel video di 30 secondi contenenti domande, opinioni, preoccupazioni sui temi che stanno loro a cuore. Il commissario risponderà anche nel panel digitale del 26 maggio su “La partecipazione dei giovani comincia qui: Erasmus+ e il Corpo europeo di solidarietà”.

21 maggio 2021