Giornata Bambini vittime, le proposte di Meter

Due le iniziative: una mostra fotografica online e il colloquio, in diretta Facebook, tra il fondatore don Di Noto e il capo redattore di Radio Vaticana Luca Collodi

Dal 25 aprile alla prima domenica di maggio, il 2, torna la “Giornata Bambini vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza – contro la pedofilia”, che compie 25 anni. Un anniversario che l’associazione Meter onlus celebra con due iniziative. La prima è una mostra fotografica online. «Chiediamo ai bambini di andare alla ricerca di un oggetto che ha rappresentato o che ancora rappresenta un momento particolarmente significativo della loro infanzia – spiegano dalla onlus -. Attraverso i loro oggetti Meter restituirà ai bambini l’infanzia a loro rubata per donare ricordi, emozioni, speranze, progetti».

La richiesta ai bambini è quella di abbinare un nastro giallo o un elemento giallo all’oggetto d’infanzia a loro caro e aggiungere una riflessione personale di massimo 200 caratteri – anche una poesia o un aforisma – che accompagni la foto. «Date un titolo al vostro lavoro e indicate il vostro nominativo», è l’invito. Le foto degli oggetti o dei lavori realizzati dai piccoli potranno essere inviate all’indirizzo gbv@associazionemeter.org entro il 28 aprile 2021, per essere poi esposte sulla pagina Facebook Meter onlus e sul profilo Instagram di Meter.

La seconda iniziativa si colloca nel solco della tradizione di incontri e sensibilizzazione sul tema della violenza contro i minori, che la onlus porta avanti ormai da diversi anni. La scelta, quest’anno, è di una diretta dalla pagina Facebook, viste le attuali restrizioni imposte dal controllo della pandemia di coronavirus. L’appuntamento è per il 26 aprile alle 18.30, con un «colloquio/intervista», lo definiscono da Meter, tra il fondatore don Fortunato Di Noto e Luca Collodi, caporedattore di Radio Vaticana.

23 aprile 2021