Una partita a biliardino in Ludoteca. È iniziata così, nel pomeriggio di ieri, 10 gennaio, la visita di alcuni giocatori della Lazio all’Ospedale pediatrico Bambino Gesù. Thomas Strakosha, Marco Parolo e Silvio Proto si sono intrattenuti con i piccoli pazienti dell’ospedale, dai quali hanno ricevuto in dono uno striscione realizzato su tela, con la scritta “119 anni di emozioni”. Da parte loro, hanno ricambiato distribuendo foto autografate e altri gadget della squadra biancoceleste. Un altro modo di festeggiare un anniversario che, in altri luoghi della città, ha portato invece tensioni, scontri e violenze.

Ad accogliere i calciatori della Lazio, la responsabile dell’Urp e dei servizi sociali del Bambino Gesù Lucia Celesti. Gli ospiti si sono quindi recati nel reparto di Nefrologia e Dialisi, Centro di riferimento regionale per l’insufficienza renale terminale e trapianti renali in età pediatrica, dove vengono effettuati circa 25-30 trapianti di rene all’anno. Anche qui doni e sorrisi per pazienti, famiglie e staff medico-sanitario.

11 gennaio 2019