In India l’impegno dei Salesiani contro il coronavirus

L’agenzia Ans riferisce della distribuzione di inalatori a oltre 4mila famiglie. Altri 360 nuclei sostenuti con generi alimentari. Forniti anche kit di medicinali

È l’organizzazione “Bosco Gramin Vikas Kendra” il braccio operativo dei Salesiani in India nella lotta al Covid-19. A riferirne l’attività è l’agenzia salesiana Ans: distribuiti inalatori a oltre 4mila famiglie mentre altre 360, nella regione di Nagar, sono state sostenute con generi alimentari per due settimane. Forniti anche kit di medicinali e concentratori di ossigeno.

Negli ultimi due mesi, prosegue Ans, sono stati dimessi 377 pazienti guariti dal “Centro di Cura Covid” che la “Bosco Gramin Vikas Kendra” gestisce nel proprio campus. Inoltre, l’Associazione cattolica indiana del Texas Centrale (Ica) ha inviato al “Don Bosco Nerul”, Navi (Mumbai), 15 concentratori di ossigeno che, con gli altri 25 procurati dai Salesiani, sono stati distribuiti in aree di vari Stati del Paese, insieme ad ossimetri e medicine. Ora gli sforzi sono concentrati nell’aiuto agli operatori sanitari dei villaggi e sul bisogno di ossigeno.

10 giugno 2021