Maturità, la scuola ricomincia a popolarsi

Rientrano i docenti delle quinte e si riuniscono le commissioni d’esame per la maturità. Il ministro Azzolina: «Primo segnale di ritorno alla normalità»

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina sceglie Facebook per dire il suo grazie agli insegnanti impegnati negli esami di maturità, al via mercoledì 17 giugno. «Stamattina – scrive – tornano a scuola i docenti delle classi quinte del secondo grado, si riuniscono le commissioni d’esame. Un primo rientro dopo il lockdown. Voglio ringraziare tutti i commissari e presidenti di commissione che accompagneranno i maturandi in queste giornate».

Nelle parole del ministro, la convinzione che «fosse giusto mantenere gli esami, farli in presenza e in sicurezza. Perché con il secondo ciclo si chiude un lungo percorso di studi e l’esame è uno snodo verso la vita da adulti. Era giusto far vivere questo passaggio agli studenti». Oggi, conclude Azzolina nel suo post, «la scuola comincia a ripopolarsi. È un primo segnale di ritorno alla normalità. Ora lavoriamo per settembre con l’obiettivo di riportare tutti in classe».

15 giugno 2020