Oscar, miglior film è “La La Land” anzi no “Moonlight”

Incredibile errore nel finale proprio nella sezione più agognata. Il presentatore sbaglia la busta e assegna, erroneamente, il premio al musical

Incredibile errore nel finale proprio nella sezione più agognata. Il presentatore sbaglia la busta e assegna, erroneamente, il premio al musical

“Moonlight” di Adele Romanski, Dede Gardner e Jeremy Kleiner è il miglior film 2017 per l’Academy di Los Angeles. Grande suspense, a fine serata, per un errore di lettura. Sul palco Warren Beatty annuncia la vittoria di “La la Land”, poi si scusa. Il vincitore è dunque il film “Moonlight” sul dramma afroamericano diretto da Barry Jenkins.

A “La la Land” va il premio per la miglior regia di Damien Chazelle, il più giovane regista di sempre a vincere all’età di 32 anni (classe 1985). In totale 6 Oscar su 14 nomination.
Niente da fare per Gianfranco Rosi e il suo “Fuocoammare”, il premio per il miglior documentario va al film “OJ: Made in America” sul caso OJ Simpson.

L’Italia è però sul podio, ha alzato la statuetta, per il miglior trucco del film “Suicide Squad”, ovvero Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christophere Nelson. Bertolazzi ha detto: «Ho aspettato 50 anni per questo. Sono italiano, pertanto sono un immigrato, dunque lo dedico a tutti gli immigrati». Ma ecco tutti i premi Oscar della serata.

Miglior attrice protagonista è Emma Stone in “La la Land”, invece la statuetta per il miglior attore è andata a Casey Affleck “Manchester by the Sea”. Miglior attrice non protagonista Viola Davis per “Barriere” (“Fences”), attore non protagonista dell’anno è Mahershala Ali per “Moonlight”.

Miglior film straniero l’iraniano “Il cliente” (“The Salesman”) di Asghar Farhadi. Il regista non si è presentato sul palco, ma ha mandato un messaggio contro la legge voluta dal presidente Trump che vieta l’accesso ai migranti dai Paesi sulla “black list”. «Non servono divisioni – ha detto il regista – non serve dividere tra noi e loro. Il cinema deve unire».

La sceneggiatura originale è del film “Manchester by the Sea” scritta da Kenneth Lonergan, opera di cui è anche regista. La miglior sceneggiatura non originale è di Barry Jenkins per il film “Moonlight”, sulla storia di Tarell Alvin McCraney. Miglior costume a Coleenn Atwood per il film “Animali fantastici, dove trovarli”, premio per la scenografia “La la Land”. Miglior fotografia a Linus Sandgren per “La la Land”, il montaggio è quello di John Gilbert per il film “Hacksaw Ride”, mentre gli effetti speciali sono del film “Il libro della giungla” (“The Jungle Book”).

La miglior colonna sonora è quella di “La la Land” composta da Justin Hurwitz. La miglior canzone è “City of Stars” sempre di Hurwitz e testo di Benj Pasek e Justin Paul per “La la Land”. Invece, il premio per il sonoro va a “La battaglia di Hacksow Ridge” (“Hacksow Ridge”) e il montaggio sonoro ad “Arrival”. Miglior film di animazione “Zootropolis” (“Zootropia”) della Disney, mentre il corto animato è “Piper” della Pixar (dunque sempre Disney). Premio per il cortometraggio documentario “The White Helmets”, mentre miglior corto live action è “Sing”.

 

27 febbraio 2017