Premio L’anello debole, selezionate 61 opere

Sono 53 video e 8 audio cortometraggi, scelti tra 116 lavori. Online versioni integrali e trailer. Ora la parola alla giuria di qualità, presieduta da Santalmassi

Sono online da oggi, 29 luglio, in versione integrale o con i trailer, divisi nelle tre categorie del premio, le 61 opere selezionate per il premio internazionale L’anello debole 2020: 53 video e 8 audio cortometraggi scelti tra 116 lavori in gara, provenienti da 8 Paesi del mondo. Più precisamente, 19 cortometraggi della realtà, 34 cortometraggi di fiction e 8 audio cortometraggi. La selezione è stata condotta da una Commissione formata dalla Comunità di Capodarco di Fermo e dall’Agenzia Redattore sociale. Immigrazione, disabilità, difesa dell’ambiente, carcere, identità di genere, salute, lavoro: ampia la gamma dei temi trattati, per restituire «una lettura profonda e uno sguardo competente, ma anche poetico, su storie e fenomeni dal forte contenuto sociale», dichiarano da Capodarco.

Le opere selezionate sono ora all’esame della giuria di qualità, presieduta da Giancarlo Santalmassi, che in questa edizione sceglierà direttamente le opere vincitrici. Quest’anno, infatti, a causa dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus, non si svolgerà il “Capodarco l’Altro Festival” con i due momenti deputati al voto della giuria popolare, la “Notte dei corti”, maratona dedicata alla visione dei video finalisti, e l’aperitivo “on air”, per ascoltare le opere audio in concorso. Spetterà alla giuria di qualità quindi decretare i vincitori del premio, i cui nomi saranno svelati in autunno. «Il “Capodarco l’Altro Festival”, spazio di confronto e condivisione, con le proiezioni di film e cortometraggi, gli incontri con registi, attori e filmaker, la formazione e gli appuntamenti musicali nella terrazza della Comunità di Capodarco di Fermo, tornerà nel 2021», assicurano gli organizzatori.

29 luglio 2020