Rigopiano, trovati altri 5 corpi

Sono 3 uomini e 2 donne. Il numero dei morti sale a 15; 14 i dispersi. Recuperati anche tre cuccioli di pastore abbruzzese. Le cerimonie

Sono 3 uomini e 2 donne. Il numero dei morti sale a 15; 14 i dispersi. Recuperati anche tre cuccioli di pastore abbruzzese. Le cerimonie

Nella notte tra lunedì 23 e martedì 24 gennaio i soccorritori hanno estratto dall’hotel Rigopiano altri 5 corpi: 3 uomini e due donne, con i quali il numero delle vittime ritrovate sale a 15. 14 i dispersi. L’ultimo cadavere è di Linda Salzetta, l’estetista del Rigopiano. Dopo tre giorni di ricerche, sono stati recuperati anche tre cuccioli di pastore abbruzzese. Intanto no si ferma il lavoro dei vigili del fuoco, che cercano di aprire un varco nel muro portante che separa la cucina dal bar: la zona del corpo centrale dell’hotel dove presumibilmente si trovava la maggior parte delle persone. L’unica dove i soccorritori non sono ancora arrivati.

Parlano di una possibilità teorica di trovare qualcuno ancora in vita, e proprio per questo accelerano le operazioni di ricerca, nonostante la neve che scende ininterrotta, impedendo agli elicotteri di volare. Gli uomini del soccorso alpino e della Guardia di finanza scandagliano la neve che ancora sovrasta l’hotel, mentre 70 vigili del fuoco cercano h24 all’interno della struttura. La novità è che da stamattina si opera con i mezzi pesanti, visto che nel corso della gioranta di ieri si è riusciti a liberare l’ultimo pezzo di strada fino all’hotel.

A Farindola e a Penne intanto sono state allestite le camere ardenti per i due dipendenti dell’albergo, Alessandro Giancaterno e Gabriele D’Angelo. Domani i funerali. Dimessi invece dall’ospedale di Pescara la famiglia Parte, sopravvissuta alla tragedia, e i due fidanzati Vincenzo Forti e Giorgia Galassi, di Giulianova. Restano invece nel reparto di pediatria i piccoli Edoardo e Samuel, sopravvissuti ma senza i genitori. Per loro la priorità in questo momento è la continuità di «protezione psicologica», spiegano i dottori.

24 gennaio 2017