Roma si conta

Partito il 1° ottobre il censimento 2019 di popolazione e abitazioni. Obbligo di risposta per i cittadini coinvolti. Sanzioni per chi si sottrae. 107 i rilevatori

In continuità con il cambiamento del sistema adottato lo scorso anno, con il passaggio dalle rilevazioni universali decennali al censimento annuale a campione, è partito il 1° ottobre il censimento 2019 della popolazione e delle abitazioni di Roma Capitale. Roma si conta, dunque, e a “contare” è l’Ufficio Statistica del Campidoglio, che quest’anno si avvale di 170 rilevatori, impegnati nelle due indagini – “areale” e “da lista” – previste dall’Istat.

La legge stabilisce l’obbligo di risposta per i cittadini interpellati, e sanzioni per chi si sottrae. Per fornire chiarimenti, e dare una mano nella compilazione delle risposte, Roma Capitale mette a disposizione più d’uno strumento: il servizio “Chiamaroma” 060606, una casella e-mail, due numeri per parlare con l’Ufficio Statistica e anche gli Uffici relazioni con il pubblico dei municipi di residenza. Informazioni, contatti per avere assistenza e un video tutorial sono disponibili online sul sito di Roma Capitale, nella pagina a cura dell’Ufficio Statistica.

8 ottobre 2019