San Giuseppe al Trionfale propone il “condominio solidale”

Con la “fase 2” assume una nuova dimensione il progetto della parrocchia e di un comitato per raccolte di beni di prima necessità

Da “spesa solidale” a “condominio solidale”. Con la “fase 2” dell’emergenza  coronavirus assume una nuova dimensione il progetto “San Giuseppe Market” promosso dalla parrocchia affidata ai sacerdoti dell’Opera Don Guanella. insieme al suo oratorio e al comitato Trionfalmente17. Alla spesa solidale presso i supermercati aderenti e alla donazione dei fondi si avvia oggi appunto una terza branca del progetto: il condominio solidale.

Ogni condominio (o anche più stabili) potrà organizzare una raccolta di beni di prima necessità da destinare all’opera del “San Giuseppe Market”. In autonomia i condomini potranno decidere un loro referente e organizzare la raccolta come ritengono opportuno. Successivamente potranno contattare due referenti per la consegna o il ritiro da parte dei volontari.

«Abbiamo pensato, nel rispetto delle regole governative e sull’esempio di alcuni condomini, di proporre una raccolta comunitaria “a casa propria” per dare voce anche a chi in questo lungo periodo di quarantena non ha potuto per ovvi motivi dare una mano a chi è rimasto indietro». A parlare è Davide Caia, responsabile della comunicazione della basilica del Trionfale che assieme ad altri volontari è impegnato quotidianamente a portare avanti il progetto coordinato da suor Chiara Minoia.

Non manca la dimensione della preghiera. I condomini diventano anche “cenacolo mariano”. Il parroco, don Wladimiro Bogoni, nel rispetto delle normative vigenti, promuove infatti la recita del Santo Rosario e la celebrazione della Messa presso i condomìni che ne faranno richiesta. I cenacoli avranno i seguenti orari: ore 18.15 Santo Rosario, ore 18.45 la Messa dal lunedì al venerdì. Per aderire all’iniziativa è possibile contattare il parroco al numero 335.8438077.

20 maggio 2020