La sede del Parlamento europeo in Italia l’ha scelta come «colonna sonora della campagna #stavoltavoto»: è “UE!”, la canzone di Lorenzino D’Angelo, alias di Lorenzo Baglioni, che racconta l’Unione europea. «Esempio unico di canzone didattica-neomelodica sulle istituzioni comunitarie e su come queste abbiano trasformato la vita di 500 milioni di cittadini europei», la definiscono dall’ufficio del Parlamento europeo in Italia, evidenziando che nel suo pezzo Baglioni spiega con «ironia e sentimento, alcuni frutti del decennale processo di integrazione europea».

Libero mercato e circolazione di servizi, beni capitali e persone, l’area Schengen, i fondi strutturali e i piani pluriennali, il sostegno alla pace tra gli Stati, l’euro, la Banca centrale europea e l’ambiente sono i riferimenti che Baglioni riesce a fare entrare nel suo testo. Non poteva mancare il Brexit che «no, nun fa pe’ me», perché «comm’ faccio a stare senz’ te, Ue?».

20 maggio 2019