X Incontro mondiale delle famiglie “affidato” ai coniugi Beltrame Quattrocchi

Gli sposi beatificati da Giovanni Paolo II saranno i patroni dell’appuntamento, dal 22 al 26 giugno. Lo ha spiegato Insero (Comunicazioni sociali diocesi di Roma), leggendo la lettera di De Donatis. Il Congresso pastorale e il Festival presentato da Amadeus e dalla moglie

I coniugi beati Luigi e Maria Beltrame Quattrocchi sono i patroni del X Incontro mondiale delle famiglie in programma a Roma dal 22 al 26 giugno. Lo annuncia il cardinale vicario Angelo De Donatis in una lettera indirizzata alle famiglie, letta questa mattina, 31 maggio, da monsignor Walter Insero, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Roma, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma dell’Incontro, nella Sala stampa della Santa Sede. I Beltrame Quattrocchi sono i primi coniugi beatificati dalla Chiesa cattolica, il 21 ottobre 2001, da Giovanni Paolo II, alla presenza di Tarciso, Paolo ed Enrichetta, tre dei loro quattro figli. La loro vita, ha scritto il cardinale, «appare ancora oggi come un’autentica, credibile e attuale testimonianza di amore coniugale».

Reso noto anche il programma definitivo del Congresso pastorale che, «a differenza di quelli delle edizioni precedenti, non avrà conferenze strutturate accademicamente con contenuti teologico-dottrinali ma sarà un momento di incontro, ascolto e confronto tra operatori della pastorale familiare e matrimoniale», ha affermato Gabriella Gambino, sottosegretario del dicastero per i Laici, la famiglia e la vita. Al Congresso sono previsti complessivamente 30 interventi, per un totale di 62 relatori – la maggior parte sposi e tre soli sacerdoti – provenienti da 17 Paesi, e 13 moderatori. La partecipazione di 2mila delegati da tutto il mondo è possibile anche grazie all’istituzione di un fondo di solidarietà, ha ricordato Leonardo Nepi, officiale del dicastero. Il fondo porterà a Roma anche famiglie ucraine di rito greco cattolico e latino. Particolarità del Congresso, la serata nelle parrocchie romane, venerdì 24 giugno, dedicata al tema “La comunione familiare come stile di comunione nella Chiesa” e l’ora di adorazione eucaristica sabato mattina. Le giornate di giovedì 23 e venerdì 24 inizieranno con la Messa celebrata dai cardinali Kevin Joseph Farrell e De Donatis nella basilica di San Pietro.

Il sipario sul X Incontro mondiale delle famiglie si aprirà con il Festival delle Famiglie che si terrà nell’Aula Paolo VI mercoledì 22 giugno a partire dalle 18.15, trasmesso su Rai 1 in mondo visione. Presentato da Amadeus e dalla moglie Giovanna Civitillo, il Festival ha per tema “The beauty of the family” e «più che fare discorsi e teorie sulle famiglie – ha spiegato Insero -, darà spazio alle testimonianze». Cinque i nuclei che si racconteranno davanti a Papa Francesco. Il conduttore televisivo Amadeus, in collegamento video, non ha nascosto la «felicità di fare da trait d’union ai racconti di vita vissuta». Parlando della sua esperienza di marito e padre, ha osservato che una famiglia è forte quando si «condividono gioie, passioni, dolori, preoccupazioni». Tra gli ospiti musicali il gruppo Il Volo, formato da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, presenti con alcuni familiari, «pilastro e sostegno» anche della loro carriera professionale, hanno spiegato.

Roma, quindi, si appresta a essere capitale mondiale delle famiglie ma i nuclei «di ogni parte del pianeta potranno sentirsi coinvolti e partecipi di questo importante evento spirituale grazie alla copertura mediatica predisposta» ha detto ancora il direttore delle Comunicazioni sociali della diocesi di Roma, soffermandosi sulla comunicazione «a misura di famiglia» approntata per l’occasione. «Tutto sarà trasmesso in diretta streaming – ha proseguito -, con una copertura social di tutti gli appuntamenti che verranno trasmessi attraverso il sito ufficiale dell’evento ma anche sul canale YouTube della diocesi di Roma e su VaticanNews».

Per i coniugi Gigi De Palo e Anna Chiara Gambini, rappresentanti della pastorale familiare della diocesi di Roma, l’Incontro «è legato alla Gmg del 2000, perché rivolto a tutti quei giovani di Tor Vergata che sono cresciuti, si sono sposati e hanno avuto figli». Hanno inoltre ricordato che le famiglie romane potranno partecipare anche al concerto a Palazzo Lateranense giovedì 23 giugno, sabato 25 alla Messa in piazza San Pietro presieduta dal Papa, domenica 26 all’Angelus. Per richiedere i biglietti di questi incontri è possibile scrivere a info@romefamily2022.com; saranno  quindi distribuiti attraverso le parrocchie.

31 maggio 2022