Acli: Emiliano Manfredonia è il nuovo presidente

Lo hanno eletto i delegati del XXVI Congresso nazionale, nell’assise svolta a porte chiuse al Seraphicum. Pisano, classe 1975, succede a Roberto Rossini

Emiliano Manfredonia è il nuovo presidente nazionale delle Acli. Lo hanno eletto sabato scorso, 20 febbraio, i delegati del XXVI Congresso nazionale, durante la II sessione dell’assise che si è svolta, a porte chiuse e nel rispetto delle norme anti Covid, al Seraphicum di Roma e, contemporaneamente, a distanza, attraverso una piattaforma di voto online.

Pisano, classe 1975, Manfredonia è cooperatore sociale con un lungo percorso nelle Acli che l’ha portato alla presidenza delle Acli di Pisa dal 2006 al 2012, anno in cui è invitato in presidenza nazionale con l’incarico per l’Economia civile e la Cooperazione sociale. Dal 2016 è stato vicepresidente vicario delle Acli e presidente del Patronato Acli. «Potere è prima di tutto un verbo: poter servire, poter fare, poter fare bene – ha detto nel suo messaggio di saluto -. Cerchiamo di farlo tutti insieme per le nostre Acli e per farle diventare Acli in movimento, in cammino, soprattutto verso le periferie esistenziali. Acli che corrono per ricucire fratture presenti nella società».

Il nuovo presidente succede a Roberto Rossini, in carica alla guida dell’associazione dal 2016.

22 febbraio 2021