Al via alla Lateranense i corsi di laurea in Scienze della pace

Il nuovo ciclo di studi voluto dal pontefice. L’obiettivo: «Formare professionisti capaci di gestire i processi e cittadini capaci di promuovere i valori dell’umanità»

Gettare i semi della cultura della pace attraverso un percorso accademico interdisciplinare e finalizzato a garantire una specifica formazione scientifica di laici, sacerdoti e consacrati. È questo il senso del nuovo ciclo di studi in Scienze della pace che prenderà il via nel prossimo anno accademico presso la Pontificia Università Lateranense. Voluto e istituito da Papa Francesco il 12 novembre 2018, il percorso, spiegano dall’ateneo di piazza San Giovanni in Laterano con una nota, «ha l’obiettivo di formare professionisti capaci di gestire la complessità dei processi sociali, culturali, politici, economici, giuridici, educativi attraverso il “metodo della pace”, come categoria risolutiva delle dinamiche del conflitto che caratterizzano la contemporaneità».

Accogliendo la sollecitazione del Santo Padre che «chiede di rendere le nostre università pontificie luoghi di umanesimo integrale e di coraggioso rinnovamento culturale», la Lateranense, guidata dal rettore Vincenzo Buonomo, ha delineato un itinerario accademico che unisce conoscenza, competenza e ricerca in materia di pace. I corsi di laurea attivati integreranno infatti i cosiddetti “peace studies” con la tradizione filosofica, teologica e pastorale propria dell’ateneo del Laterano. Il ciclo di studi prevede una laurea triennale (baccalaureato) in Scienze della Pace e una laurea magistrale (licenza) della durata di due anni in Scienze della pace e della cooperazione internazionale. Entrambi equipollenti alle classi di laurea in Scienze politiche. «L’obiettivo – si legge ancora nella nota – è formare non solo operatori di pace ma cittadini capaci di promuovere i diritti umani e i valori dell’umanità, quali la dignità, la libertà, l’uguaglianza e la responsabilità: tutti fattori coessenziali alla pace».

Per informazioni: www.pul.it, e.mail: scienzedellapace@pul.it.

8 luglio 2019