Aldo Moro, Gentiloni: «Il più grave attacco alla Repubblica»

Il premier affida a Twitter il ricordo dell’agguato di via Fani, il 16 marzo del 1978, nel quale Aldo Moro, il presidente della Democrazia Cristiana, fu rapito dalle Brigate Rosse, che uccisero tutti gli uomini della scorta

«Una mattina di 40 anni fa il più grave attacco alla Repubblica. L’Italia rende omaggio a un grande leader politico, ai carabinieri Leonardi e Ricci e agli agenti di Polizia Iozzino, Rivera e Zizzi». Il premier Paolo Gentiloni affida a un tweet il ricordo di Aldo Moro e degli uomini della sua scorta, oggi, 16 marzo: il giorno in cui, 40 anni fa, il presidente della Democrazia Cristiana veniva sequestrato dalle Brigate Rosse in via Fani. Nell’agguato morirono tutti gli uomini della sua scorta.

16 marzo 2018