“Celebration”, ritmo dance nel ricordo di Ronald Bell

L’omaggio a uno dei co-fondatori del gruppo Kool & The Gang, morto a 68 anni. Uno dei brani più famosi di un gruppo che conquistò un Grammy

Chi ha qualche anno in più sulle spalle avrà certamente ballato sulle note di classici della disco-music come “Get down on it” o “Celebration”. Merito anche di Ronald “Khalis” Bell, tra i co-fondatori del gruppo Kool & The Gang, morto ieri, 9 settembre, a 68 anni nella sua casa delle Isole Vergini Americane. Nella band – che Bell aveva fondato nel New Jersey tra l’altro con il fratello Robert “Kool”- Ronald cantava e suonava il sax, portandosi dentro le radici jazz con cui era cresciuto (il padre aveva conosciuto Miles Davis).

Con una fusione di jazz, pop, funk, rythm and blues, il gruppo è stato tra i più famosi dei leggendari anni ’70, con una carriera suggellata anche da riconoscimenti prestigiosi come il Grammy conquistato nel 1979 per la colonna sonora del film “La febbre del sabato sera”, pellicola “cult” di quel tempo (vi compariva il loro brano “Open sesame”). Con Kool & The Gang non si ballava soltanto a ritmo dance ma non mancava l’occasione di ascoltare melodiche canzoni come “Cherish” e “Joanna” magari ballando un lento da ragazzi.

La dance però li ha resi celebri ed è per questo che abbiamo scelto un brano come “Celebration” (1980), di cui “Khalis” Bell fu tra gli autori. Numero uno nelle classifiche, immancabile in discoteca in quegli anni come in tante feste private, eseguito in tanti eventi sportivi, e ancora adesso accade di riascoltarlo a matrimoni, feste, anche su qualche radio.

10 settembre 2020