Chiesa degli Artisti, prorogata “L’Ultima Cena”

Dopo l’inaugurazione nella solennità del Corpus Domini, il “living tableau” del maestro Acosta – un cortometraggio i 9 minuti – proiettato fino al 10 giugno

È stato proiettato per la prima volta ieri, 6 giugno, solennità del Corpus Domini, nella cappella della basilica di Santa Maria in Montesanto – la Chiesa degli Artisti -, il cortometraggio “The Last Supper: the living tableau”, del maestro Armondo Linus Acosta, regista e creatore, che per realizzarlo ha riunito tre nomi di primo piano della cinematografia mondiale, ciascuno vincitore di tre premi Oscar: Vittorio Storaro, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. 9 minuti, nei quali L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci si anima e prende vita, proiettati all’interno della volta della basilica, oscurata in modo da mostrare al meglio l’installazione.

Proprio il maestro Acosta, insieme al rettore don Walter Insero, hanno deciso di prorogare fino a giovedì 10 la proiezione, nella cappella della basilica. Già da oggi, quindi, lunedì 7 giugno, il “tableau” potrà essere ammirato dalle 17 alle 22; durante la Messa delle 19 la proiezione sarà in bianco e nero mentre tutte le altre saranno a colori.

7 giugno 2021