Coronavirus: vietato l’ingresso in Italia da Bangladesh e India

Nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. Rafforzate le misure di isolamento per le persone residenti in Italia autorizzate al rientro

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato oggi, 29 aprile, una nuova ordinanza che vieta l’ingresso, da qualsiasi punto di confine, a chi negli ultimi 14 giorni abbia soggiornato o transitato anche in Bangladesh oltre che in India. Un provvedimento spinto dall’ulteriore aggravamento della situazione epidemiologica nei due Paesi, nel quale, tra l’altro, si rafforzano le misure di isolamento per le persone residenti in Italia autorizzate al rientro.

Già nel pomeriggio di ieri il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti reclamava il blocco dei voli dall’India, sottolineando l’esigenza di un coordinamento europeo. «Dal punto di vista sanitario – le sue parole – abbiamo attivato la struttura per i necessari controlli sui voli in arrivo dall’India all’aeroporto di Fiumicino. Solo oggi centinaia di passeggeri. Ma è indispensabile attivare forme di quarantena controllata per gli arrivi e bloccare i voli dall’India sollecitando anche iniziative che coordinino a livello europeo gli arrivi». Nel frattempo, la Regione, ha informato l’assessore alla Salute Alessio D’Amato, è «fortemente impegnata in una vasta indagine epidemiologica nel sud Pontino volta a tracciare almeno 300 casi giunti dall’India negli ultimi giorni».

29 aprile 2021