Dal Vis la campagna “resto@ttivo”, per chi è costretto a restare a casa

Percorsi formativi digitali e gratuiti su sviluppo sostenibile, intercultura e cittadinanza globale: nuove modalità per la missione educativa

Lo sviluppo sostenibile, l’intercultura, la cittadinanza globale. Per chi è costretto a restare a casa il Vis – Volontariato internazionale per lo sviluppo lancia la campagna “resto@ttivo”, offrendo gratuitamente sui propri canali strumenti e risorse formativi digitali e gratuite, sui temi centrali ai quali da sempre è legata la missione educativa dell’organizzazione, affrontata, in questi tempi di crisi, con nuove modalità.

Un kit didattico pensato per spiegare ai più piccoli cosa sta succedendo con il coronavirus, web talk con esperti per aiutare gli adulti a riflettere sulle relazioni digitali o sul rapporto tra l’attuale emergenza e lo sviluppo sostenibile. E ancora, lettura di fiabe tratte dal libro “L’orizzonte alle spalle”, realizzato dal Vis sulla base di storie raccolte da migranti subito dopo il loro viaggio, videolezioni sulla progettazione nella cooperazione, l’invito a giocare online per vivere in prima persona l’esperienza di un bimbo che abita in Palestina in una città attraversata da un muro. Sono solo alcune delle proposte che saranno a disposizione di docenti, famiglie, giovani, bambine e bambini sui canali di comunicazione della ong nell’arco dei prossimi due mesi, fino alla fine di maggio. Alcuni contenuti sono stati ideati e sviluppati specificamente per questo periodo; altri, già realizzati, vengono ora riproposti e attualizzati.

Il progetto si colloca nell’ambito delle iniziative già attive per aiutare tutti coloro che in questo periodo stanno fronteggiando l’emergenza coronavirus, affiancandosi all’appello già lanciato dal Vis a donare a favore della Protezione Civile per supportare medici, infermieri e personale sanitario.

3 aprile 2020