Dalla Regione Lazio fondi per librerie indipendenti e case editrici

Pubblicato il bando da 765mila euro a fondo perduto per sostenere le attività culturali di piccole realtà del mondo del libro. Le domande al via a partire dalle 12 del 18 maggio

È stato pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio il bando da 765mila euro a sostegno delle librerie indipendenti e delle piccole case editrici del Lazio. Fondi stanziati come contributo a fondo perduto per sostenere le attività culturali di piccole realtà del mondo del libro che, con il perdurare delle difficoltà economiche, hanno sofferto in modo particolare. A gestirli sarà Lazio Crea, mediante avviso pubblico a sportello.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle 12 del 18 maggio 2022. Il finanziamento, spiegano dalla Regione, verrà suddiviso equamente tra librerie indipendenti e case editrici e potranno accedere al fondo quelle iscritte al Registro delle Imprese, o anche liberi professionisti, associazioni o altre entità che esercitino regolarmente un’attività economica nel territorio del Lazio con vendita al dettaglio di libri con Partita IVA attiva e codice ATECO 58.11.00 Edizione di libri. Sono esclusi soggetti già destinatari per la medesima iniziativa, di contributi regionali.

Saranno finanziabili i progetti realizzati tra il 1° gennaio 2022 e il 31 ottobre 2022, ciascuno dei quali riceverà una cifra massima di 10.500 euro. Librerie indipendenti e piccole case editrici riceveranno un contributo pari al 100% delle spese affrontate per l’attuazione del progetto fino a un massimo di 5mila euro; a questo potranno aggiungersi 2.500 euro in caso di calo di fatturato nell’esercizio 2021 pari almeno al 20% rispetto al 2019. Librerie indipendenti che esercitino attività di piccola casa editrice e piccole case editrici che esercitino anche attività di libreria indipendente potranno ricevere un ulteriore contributo di 2.500 euro. 500 euro in più andranno alle librerie che organizzeranno iniziative di promozione della lettura legate all’anniversario dei 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini e a piccole case editrici per attività legate alla promozione della lettura in forma digitale attraverso piattaforme e o in streaming.

«Con questo secondo bando a sostegno delle piccole case editrici e delle librerie indipendenti vogliamo continuare a sostenere l’informazione e la conoscenza, presidi di democrazia fondamentali», commenta Paolo Orneli, assessore regionale allo Sviluppo economico, commercio e artigianato, ricerca e università, startup e innovazione. Il testo del bando e la relativa documentazione sono disponibili sul Bollettino della Regione Lazio e sul sito di LazioCrea. Per partecipare c’è tempo dalle 12 del 18 maggio alle 12 del 30 giugno, esclusivamente in modalità online.

4 maggio 2022