Forte terremoto in Messico, 6 le vittime accertate

La scossa di magnitudine 7,5 nello Stato di Oaxaca, avvertita in gran parte del Centroamerica. Molti danni a edifici e chiese. Scongiurato il rischio tsunami

Nella mattina di ieri, 23 giugno, una violenta scossa di terremoto di magnitudine 7,5 ha colpito il Messico sudoccidentale. Più precisamente, l’epicentro è stato localizzato nello Stato di Oaxaca, non lontano da Santa Maria Zapotitlán. Sei le vittime accertate e molti i danni a edifici e chiese, che in gran parte non sono stati ancora quantificati.  Scongiurato il rischio tsunami.  Il terremoto è stato avvertito in modo forte,a Città del Messico e in gran parte del Centroamerica.

L’arcidiocesi di Città del Messico ha emesso un primo bollettino nel quale riporta i danni subiti da sei chiese: i più gravi sono quelli riscontrati nel tempio di San Giuseppe e del Sacro Cuore, antica parrocchia india, dove si sono allargate le crepe del terremoto del 2017. Modesti i danni alla cattedrale metropolitana. Non esiste ancora un report relativo ai danni alle chiese nelle zone più colpite. La Caritas messicana, già mobilitata per l’emergenza Covid-19, si è subito messa a disposizione delle persone colpite.

24 giugno 2020