I Giovani di Sant’Egidio ancora in piazza in difesa della terra

Il flash mob in programma per domani, 17 settembre, a piazza Vittorio contro la scarsa attenzione per la questione ambientale e contro la guerra. Appuntamento alle 18

I Giovani per la pace, della Comunità di Sant’Egidio, tornano in piazza, a più di 200 giorni dall’inizio della guerra in Ucraina, per protestare contro la guerra, oltre che contro la scarsa attenzione per la quesitone ambientale. L’appuntamento è per domani, 17 settembre, alle 18 a piazza Vittorio: un flash-mob, in cui verranno ricordati i nomi dei Paesi in guerra e si denuncerà il disinteresse nei confronti dell’ambiente, una guerra dell’uomo nei confronti della Terra, vera Casa comune.

«Vogliamo dar vita a un peace corner dove tutti possano lasciare un pensiero di pace e ricordare i conflitti mondiali con piante e fiori, perché piantare semi di pace è  possibile e necessario», fanno sapere sui social media gli organizzatori. Ampio spazio sarà dato alla questione ambientale, i cui effetti devastanti sono purtroppo visibili anche nel nostro Paese, come accaduto ieri nelle Marche, e che producono sconvolgimenti drammatici in tutto il mondo. «Quanto sta accadendo in Pakistan è un disastro ambientale, legato al riscaldamento globale, ma nessuno vi presta attenzione», denunciano ancora i Giovani per la pace.

16 settembre 2022