Il Papa partito per la Romania

L’aereo decollato da Fiumicino. Prima di lasciare Santa Marta, ha incontrato 15 senza dimora di origine romena che vivono a Roma. Il telegramma a Mattarella

Ha lasciato il Vaticano alle 7.30 di questa mattina, 31 maggio, il Papa, per raggiungere in auto l’aeroporto internazionale di Roma-Fiumicino, da dove, alle 8.16, a bordo di un A320 dell’Alitalia, è partito per Bucarest. È iniziato così il 30° viaggio apostolico internazionale di Francesco, alla volta della Romania.

Prima di lasciare Casa Santa Marta, informano dalla Sala stampa vaticana, il pontefice ha salutato un gruppo di 15 homeless di origine romena che vivono a Roma, accompagnati dall’elemosiniere apostolico Krajewski. In particolare, alcuni di loro sono ospiti del “Dono di Misericordia”, altri vivono nella zona di San Pietro e sono seguiti dall’Elemosineria apostolica. L’arrivo all’aeroporto internazionale di Bucarest è previsto per le ore 11.30 locali, quando in Italia saranno le 10.30.

Come consuetudine, lasciando il territorio italiano, il Papa ha rivolto il suo messaggio di saluto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, attraverso un telegramma fatto pervenire al Quirinale. «Nel momento in cui mi accingo a partire per il viaggio apostolico in Romania – si legge nel testo -, mi è gradito rivolgere a lei signor presidente e a tutti gli italiani il mio affettuoso e beneaugurante saluto, che accompagno con ogni più cordiale ed orante auspicio di pace e di serenità».

31 maggio 2019