La sanità del Lazio a portata di click

Nasce il nuovo portale sanitario della Regione Lazio. Accesso via web a referti, prenotazioni e servizi. Il governatore Zingaretti: «Già record di analisi scaricate»

Nasce il nuovo portale sanitario della Regione Lazio. Accesso via web a referti, prenotazioni e servizi. Il governatore Zingaretti: «Già record di analisi scaricate»

Non solo la possibilità di scaricare i referti on line ma anche accedere alle prenotazione del Recup, vedere in tempo reale il numero di accessi ai pronto soccorso, inviare reclami e molto altro. Da oggi, l’intero sistema della sanità regionale è a portata di mouse grazie a www.salutelazio.it, il nuovo portale sanitario a servizio dei cittadini. Presentato ieri, 2 febbraio, dal governatore Nicola Zingaretti, il nuovo portale permette di effettuare una serie di operazioni che dimezzeranno i tempi di attesa dei cittadini.

La grande novità è la possibilità di scaricare gratuitamente e on line i referti delle analisi di laboratorio. Non sarà quindi più necessario mettersi in coda allo sportello. Il progetto è attivo per le ASL di Frosinone, Latina, Roma A, Roma C, Roma D, Roma E, Roma F, Roma G, Roma H, Rieti e Viterbo e presto partirà anche nelle altre ASL della Regione. Attivo dal 26 gennaio scorso, il portale ha registrato già 135mila esami scaricati. Il sito permette di vedere anche gli ambulatori aperti nei week-end e nei giorni festivi. Oggi ci sono 15 strutture attive ma ben presto, promettono dalla Regione Lazio, saranno 18. Altro servizio offerto sono i dati degli accessi al pronto soccorso in tempo reale. All’interno del sito c’è una sezione dedicata, con tabelle che vengono aggiornate costantemente ogni sei minuti. La rilevazione copre quasi tutte le strutture, tranne 4 pronto soccorso di ospedali privati, i PS specialistici dell’Ospedale S. Camillo-Forlanini (Pediatrico e Ostetrico) e i PS specialistici odontoiatrici G. Eastman e del Policlinico di Tor Vergata. Nella tabella sono riportati sia il numero di pazienti in attesa che quelli in trattamento, distinti per colore in base all’urgenza.

Poi c’è il programma per abbattere le liste di attesa. Infatti , fino ad oggi, sono stati contattati per anticipare l’esame quasi 100mila cittadini: il 67% di questi, pari a 64mila persone, ha risposto. In questo modo la Regione ha potuto anticipare circa 57mila prenotazioni. Non è tralasciata neanche l’accoglienza al pronto soccorso. Per renderla più agevole a tutti, sanitari e cittadini, saranno formati 48 operatori, che da marzo presenzieranno in alcuni pronto soccorso e Dea del Lazio per dare un’accoglienza più adeguata e più umana ai pazienti che accedono alle strutture. Gli ospedali interessati al progetto sono il San Giovanni Addolorata, il Policlinico Umberto I, il Policlinico Tor Vergata, il Sandro Pertini, S. Eugenio, San Camillo Forlanini, G. Battista Grassi e il S. Andrea.

Inoltre, è previsto anche uno “sportello reclami”: chiunque potrà anche raccontare la sua esperienza e segnalare non solo i disservizi e le inefficienze ma anche le buone pratiche. «Sul sito c’è la mappa georeferenziata per trovare il proprio ambulatorio di medicina generale aperto nei week end, gli ambulatori aperti dal lunedì al venerdì, c’è il referto online da scaricare – ha detto il presidente Nicola Zingaretti, presentando il portale. Nuovi servizi che spesso i cittadini non conoscono, proprio perché nuovi. Ora ci sono e con www.salutelazio.it iniziamo la promozione, sapendo che sta andando benissimo perché i referti scaricati sono già oltre 130 mila e questo è un dato molto positivo».

3 febbraio 2015