Luca Montuori è il nuovo assessore all’Urbanistica della Capitale

Architetto, 52 anni, sostituisce il dimissionario Paolo Berdini. Era già capo staff dell’assessore alla Cultura e vice sindaco Luca Bergamo

Architetto, 52 anni, sostituisce il dimissionario Paolo Berdini. Era già capo staff dell’assessore alla Cultura e vice sindaco Luca Bergamo

Nato a Roma, classe 1965, Luca Montuori è il nuovo assessore capitolino all’Urbanistica e ai Lavori pubblici. «Un professionista di lunga esperienza con cui abbiamo lavorato in questi mesi»: così lo ha definito presentandone ieri, 6 marzo, la nomina, il sindaco di Roma Capitale Virginia Raggi. Montuori infatti, professore associato a Roma Tre, era già capo staff dell’assessore alla Cultura e vice sindaco Luca Bergamo. Si tratta, ha proseguito Raggi, di «un architetto, un docente universitario che conosce già la macchina amministrativa e sono sicura che metterà qualità e competenza al servizio della città. Luca – ancora le parole della prima cittadina – entra a far parte di un progetto: cambiare in meglio il volto di Roma, soprattutto nelle periferie che sono state abbandonate per anni».

Il nuovo assessore, dunque, prende in carico le deleghe assunte ad interim da Raggi dopo le dimissioni di Paolo Berdini, anche se, ha ribadito Raggi, il doppio ruolo – Urbanistica e Lavori pubblici – è pro-tempore. L’intenzione infatti è quella di “spacchettare” le nomine. «La delega ai lavori pubblici – ha precisato – è in via temporanea: Luca ha accettato di assumerla fino a che non troveremo una sostituzione».

Consapevole che il suo primo banco di prova sarà lo stadio della Roma a Tor di Valle, Montuori ha parlato di «sfida difficile ma bellissima. Questo incarico – ha aggiunto – mi rende orgoglioso e felice perché la sfida di Roma è la più affascinante per un architetto nato e vissuto nella Capitale. Da domani, al lavoro con ancora più impegno, per il bene di questa città che deve recuperare il suo ruolo di grande Capitale nel mondo». A breve la presentazione dello staff.

 

 

7 marzo 2017