Luigi Bressan, nuovo presidente di Caritas Italiana

L’arcivescovo di Trento, che già ricopriva l’incarico ad interim doppio l’addio di monsignor Merisi, nominato dai vescovi italiani riuniti ad Assisi. Classe 1940, è sacerdote dal 1964. L’ordinazione episcopale nel 1989 Monsignor Luigi Bressan, arcivescovo di Trento, è il nuovo presidente di Caritas Italiana. Lo hanno nominato ieri, mercoledì 12 novembre, scegliendolo tra i diversi candidati delle regioni ecclesiastiche, i vescovi italiani riuniti ad Assisi per la terza giornata dell’Assemblea generale della Cei. Per monsignor Bressan si tratta di un incarico che già svolgeva “ad interim” dopo che monsignor Merisi aveva dovuto lasciare per raggiunti limiti di età e che, com’è prassi, si assomma a quello di presidente della Commissione episcopale per la carità e la salute e della Consulta ecclesiale degli organismi socio-assistenziali. Il mandato, come quello degli altri presidenti delle Commissioni episcopali, scadrà a maggio, quando in occasione dell’assemblea Cei verranno rinnovati tutti tali incarichi.

Nato a Sarche, nell’arcidiocesi di Trento, il 9 febbraio 1940, monsignor Bressan è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1964. Eletto arcivescovo titolare di Severiana e nominato pro-nunzio apostolico in Pakistan il 3 aprile 1989, è stato ordinato vescovo il 18 giugno 1989. Il 26 luglio 1993 è diventato nunzio apostolico in Thailandia; il 25 marzo 1999 arcivescovo di Trento. È vicepresidente della Conferenza episcopale triveneta.

13 novembre 2014