Nigeria: rapito un sacerdote cattolico

La notizia riportata dall’agenzia Fides: padre Christopher Itopa Onotu è stato sequestrato il 4 giugno nello Stato di Kogi da alcuni uomini armati. Il giorno dopo, l’attacco in chiesa nello Stato di Ondo

L’agenzia Fides riporta un’altra notizia di violenza contro i cristiani in Nigeria. Nello Stato di Kogi – confinante con quello di Ondo, dove domenica 5 giugno è stata attaccata la chiesa di San Francesco Saverio, nella solennità di Pentecoste -, è stato rapito un sacerdote cattolico. Si tratta di padre Christopher Itopa Onotu, parroco della chiesa di Our Lady of Perpetual Help, a Obangede, nell’area del governo locale di Okehi.

Il sacerdote sarebbe stato rapito sabato 4 giugno ma la maggior parte dei parrocchiani si sono accorti della sua scomparsa solo la mattina successiva, non vedendolo arrivare per celebrare la Messa di Pentecoste. Testimoni hanno riferito che alcuni uomini armati sono entrati nella canonica attorno alle 9 di sera e hanno prelevato con la forza il sacerdote. Secondo quanto riferito, gli uomini armati avevano forzato una finestra e la porta di ingresso per entrare nell’appartamento di padre Onotu e lo hanno picchiato prima di portarlo via. Un testimone afferma che sono andati via con l’auto del prete e le schede sim dei suoi due cellulari.

8 giugno 2022